Ultim'ora
Commenta

Degli Angeli (M5S) attacca:
"La macchia becera del
Centro-Destra sul 2 giugno"

"Non solo hanno rovinato una giornata il cui senso principale è quello di creare coesione e unità. In un momento storico del tutto eccezionale dovuto all’emergenza Covid, in molte città hanno contravvenuto alle regole di distanziamento creando pericolosi assembramenti".

“Una storica celebrazione, il 2 giugno. Oggi, il 74^ anniversario della Repubblica italiana. E se c’è il presidente della Repubblica Sergio Mattarella che invita ad una rinnovata riflessione sui valori repubblicani, c’è anche chi, in barba a questi principi, manifesta facendo propaganda. Divide. Spacca. Insulta. È il linguaggio leghista del Centro Destra. È il modus operandi di chi, anziché trovare coesione in un momento di unità nazionale, coglie l’occasione per polemizzare contro l’esecutivo Conte”: a parlare è Marco Degli Angeli, consigliere pentastellato di regione Lombardia.

“Oggi – spiega sempre Degli Angeli – in tutto il Paese è andato in scena l’imbarazzante spettacolo di Lega e Fratelli d’Italia. Non solo hanno rovinato una giornata il cui senso principale è quello di creare coesione e unità. In un momento storico del tutto eccezionale dovuto all’emergenza Covid, in molte città hanno contravvenuto alle regole di distanziamento creando pericolosi assembramenti. A onor di cronaca, quello dei manifestanti “Salvini-meloniani”, è un diritto garantito dalla Costituzione: poter manifestare. Ciò che più lascia perplessi, però, è stata l’occasione. Un pretesto per far becera propaganda e accusare un governo di non fare gli interessi del Paese. Ma, a pensarci bene, chi non ha perseguito gli interessi della nazione e chi non ha salvaguardato la salute di un intero Paese è quell’opposizione che ha preso le distanze da una data istituzionale, il 2 giungo. Mi rattrista che un momento così importante per un Paese sia stato trasformato in un momento per creare dissidio. Lega e Fratelli d’Italia, oggi, hanno sporcato la politica con una macchia indelebile quanto inopportuna”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti