Commenta

Cimice Asiatica, nel
mantovano i primi danni:
in arrivo la vespa samurai

Entro dieci giorni, secondo quanto riferito da Regione Lombardia, saranno effettuati i lanci della vespa samurai, soluzione di difesa dalla cimice asiatica autorizzata su scala nazionale

Entro una decina di giorni il Servizio Fitosanitario di Regione Lombardia dovrebbe procedere con i lanci di vespa samurai in una quindicina di siti già individuati, per contrastare la presenza di cimice asiatica, flagello di molte colture (pere, mele, kiwi, pesche, albicocche, soia, mais e ortaggi).

Lo rende noto Coldiretti Mantova, che tiene costantemente monitorata attraverso gli associati e le proprie strutture la diffusione della presenza dell’insetto, responsabile lo scorso anno di danni diretti e indiretti in provincia per oltre 11 milioni di euro e, su scala nazionale, per oltre 740 milioni.

“Quest’anno abbiamo già riscontrato un significativo numero di attacchi di cimice asiatica sulle pere ed altri alberi da frutto in diverse aree del Mantovano, con una presenza a macchia di leopardo – dice Pier Paolo Morselli, delegato di Coldiretti a Ostiglia e presidente della cooperativa ortofrutticola Corma -. Dove sono state in stallate le reti anti-insetto, però, la difesa delle piante per ora è completa”.

Entro dieci giorni, secondo quanto riferito da Regione Lombardia, saranno effettuati i lanci della vespa samurai, soluzione di difesa dalla cimice asiatica autorizzata su scala nazionale.

Coldiretti Mantova informa che i propri uffici sono a disposizione per la compilazione delle domande di aiuto da parte di quelle imprese agricole che hanno subito danni da cimice asiatica nel 2019. Le domande dovranno essere inoltrate entro le ore 24 di sabato 18 luglio 2020.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti