Politica
Commenta

Aldo Vincenzi, l'ex sindaco e Sabbioneta: "ZTL e aperture non solo nel weekend"

"Se le finestre dei monumenti devono rimanere aperte per arieggiare l'ambiente a causa del Covid, è necessario tuttavia concordare con la Soprintendenza strumenti per fare in modo che i piccioni non entrino nei locali. Non sono il massimo piccioni all'interno della galleria, come accaduto gli scorsi giorni".

SABBIONETA – Ammette di “non scrivere molto su Facebook di politica locale e qualche amico mi ricorda che in opposizione, in passato, sapevo essere molto più puntuale e combattivo; probabilmente ha ragione”: parola di Aldo Vincenzi, ex sindaco di Sabbioneta e oggi consigliere di minoranza. Lo stesso si lancia poi in alcune considerazioni collegate al turismo e al suo rilancio nella Piccola Atene. “Sono contento – spiega – che i turisti in questo fine settimana siano tornati a Sabbioneta, come ho letto, ma siamo un prestigioso sito UNESCO e credo che sia necessario tornare, il prima possibile, ad aprire i monumenti tutti i giorni, non solo il sabato e la domenica. Se un turista che non prenota arriva, ad esempio, il venerdì, e trova tutti i monumenti chiusi, non mi pare sia per noi un buon biglietto da visita; anche perché la miglior pubblicità la fanno i visitatori soddisfatti”.

“Da ex amministratore – precisa poi Vincenzi – so com’è gravoso e complesso il problema dei piccioni, ma sarebbe importante una maggiore attenzione a certe situazioni: se le finestre dei monumenti devono rimanere aperte per arieggiare l’ambiente a causa del Covid, è necessario tuttavia concordare con la Soprintendenza strumenti per fare in modo che i piccioni non entrino nei locali. Non sono il massimo piccioni all’interno della galleria, come accaduto gli scorsi giorni. Le amministrazioni che si sono succedute negli ultimi tre mandati, di colori diversi, hanno sempre cercato di ottemperare al piano di gestione UNESCO e in coerenza con esso hanno proposto la ZTL domenicale, almeno in estate e primavera. L’auspicio è che anche questa amministrazione riproponga la ZTL domenicale, almeno nella bella stagione, non farlo vorrebbe dire tornare indietro di 15 anni”.

“Mi pare – conclude l’ex sindaco – ci sia un deficit progettuale in relazione alla tutela/manutenzione del patrimonio monumentale. Nel piano opere pubbliche dei prossimi tre anni non sono previsti interventi sul patrimonio monumentale e le opere pubbliche in atto sono ancora il risultato di fondi e progetti della passata amministrazione. Auspico, infine, che venga fatta chiarezza sulla gestione futura del nostro patrimonio monumentale; a dicembre c’è stata una proroga di sei mesi da parte dell’amministrazione, non l’abbiamo particolarmente contestata come minoranze, ma ora non si può pensare a un’ulteriore proroga di sei mesi, vorrebbe dire sopravvivere, non amministrare”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti