Ultim'ora
Commenta

Viadana, biblioteca
e museo Civico a
(quasi) pieno ritmo

"In questi mesi - conclude Zucchini - si è lavorato tanto per non interrompere del tutto i servizi, dando anche nuovi spunti grazie al supporto del digitale e di tutti i canali a nostra disposizione"

VIADANA – La Biblioteca Comunale “Luigi Parazzi” ha ripreso la sua attività da tre settimane con i seguenti orari: tutte le mattine da lunedì a venerdì ore 9-13,30; giovedì pomeriggio ore 15-18, sabato mattina 9-12,30.

Fino ad ora sono stati attivi i servizi di prestito, restituzione libri e rilascio tessere di iscrizione, con accesso di una persona per volta limitato al locale ingresso / reception della Biblioteca. Per questo è necessario effettuare la prenotazione dei libri da casa propria, attraverso vari i vari canali a disposizione dei cittadini: telefono, email, messenger sulla pagina facebook della Biblioteca. Rimane attiva la possibilità di prenotazione on line dall’OPAC (catalogo) della Biblioteca in modo autonomo da parte degli utenti.

“Con i funzionari comunali ed esperti del settore – spiega l’assessore alla cultura Ilaria Zucchini – abbiamo studiato le modalità pratiche e operative per la riapertura degli altri locali del MuVi in totale sicurezza. Si comincerà mercoledì 10 giugno con la riapertura della sala studio creata all’interno della Sala Saviola, ubicata al piano terra del MuVi, con gli stessi orari della Biblioteca. La sala, dotata di impianto di climatizzazione, offre lo spazio per 18 posti a sedere; numero contingentato per rispettare i protocolli di sicurezza anti Covid.

Per supplire al servizio di reference e di consigli di lettura in presenza, che non sarà possibile in questa fase garantire, è stata predisposta una postazione con collegamento Skype, con nome utente “Biblioteca Viadana”, che attraverso videochiamate consentirà di condividere lo schermo del bibliotecario con l’utente ed effettuare ricerche in diretta, oltre che fornire istruzioni sull’uso dei nostri cataloghi, a chi ancora non avesse avuto questa esperienza.

L’acquisto delle novità librarie prosegue come al solito senza limitazioni , così come viene garantito il servizio di prestito interbibliotecario.

Per offrire un’alternativa all’accesso diretto agli scaffali della Biblioteca da parte degli utenti, si è pensato di avvalersi di una nuova opzione a distanza chiamata “Vai a scaffale” che consente di scorrere i libri nello stesso ordine in cui si trovano sugli scaffali.

Altra novità è costituita dall’”Edicola di carta” che prevede la possibilità di prendere in prestito tutti i periodici e quotidiani cui la Biblioteca è abbonata, compresi gli ultimi fascicoli, di norma esclusi dal prestito.

Per i bambini ed i ragazzi si continua a produrre videoletture che stanno riscuotendo un consistente gradimento e consigli di letture estive mediante apposite bibliografie.
A proposito della sanificazione dei libri, per poter essere fruiti devono essere tenuti in mano e letti da vicino, per cui possono essere ricettori di virus. Sorge così l’assoluta necessità di sottoporli a sanificazione al momento della loro restituzione alla Biblioteca prima di essere prestati ad altri lettori, mediante una quarantena di nove giorni, in apposito locale aerato”.

Anche il Museo Civico “A. Parazzi” riapre i battenti su prenotazione.

Nel periodo di chiusura il museo ha proposto attraverso il canale YouTube delle video-narrazioni che sono state anche segnalate alle scuole per offrire loro, in mancanza delle usuali attività didattiche, dei contenuti multimediali.

Ora l’accesso al museo sarà consentito nei giorni e orari di apertura della Biblioteca e in gruppi di massimo 5 persone nel rispetto delle norme.

Per prenotare, sarà sufficiente telefonare al numero 0375820900 o scrivere all’indirizzo mail museo@comune.viadana.mn.it

“In questi mesi – conclude Zucchini – si è lavorato tanto per non interrompere del tutto i servizi, dando anche nuovi spunti grazie al supporto del digitale e di tutti i canali a nostra disposizione, e per un graduale ritorno alla normalità in totale sicurezza”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti