Ultim'ora
Commenta

Casalmaggiore, da CNC
la proposta dei tricicli come
al Parco Ducale di Parma

Quanto al rimessaggio proponiamo il sottoscala dell’Auditorium o, meno sicuro, il cortile dell’Estudiantina o la collaborazione di qualche cittadino abitante in piazza

CASALMAGGIORE – Domani in Consiglio comunale (tempo previsto per mozioni, interrogazioni ed interpellanze permettendo, naturalmente) vi saranno in discussione alcune proposte di CNC. E’ Annamaria Piccinelli ad illustrarcele: “Nel consiglio comunale CNC avanzerà altre nuove proposte. Due su grandi argomenti, quello della sanità e dell’ambiente i quali afferiscono all’ampio tema della sicurezza. Altre due invece su tematiche più “piccole” ma che si inseriscono in un orizzonte politico che ci è molto caro: rilanciare Casalmaggiore rendendola divertente, bella e dunque accogliente. Una proposta riguarda la riqualificazione della nostra palestra a cielo aperto, il tratto arginale dal vecchio ospedale ad Agoiolo. L’altra proposta invece vuole investire in divertimento. Proponiamo l’acquisto di grandi tricicli a pedali adatti dai 3 al 15 anni per creare un mini circuito adiacente alla piazza. L’idea era partita da alcune mamme già quest’inverno, Jessica Lazzarini, Alessandra Melloni e la sottoscritta, ma non essendoci allora intenzione, da parte dell’Amministrazione, di chiudere la piazza nelle sere estive, ci era stato proposto, come valida alternativa, il Parco della Posta. Ora però il contesto è del tutto cambiato. Finalmente si è deciso di organizzate sedici serate di ‘Commercio sotto le stelle’ con conseguente modificazione del traffico (anche il Covid qualcosa di buono l’ha portata) ed è anche arrivato un buon finanziamento proprio per il rilancio dopo la pandemia. Ci sembra quindi molto opportuno pensare a un intrattenimento per bambini che risulti gradito alle famiglie. Abbiamo pensato a questo tipo di attività per vari motivi. Innanzitutto è presente al Parco ducale di Parma da decenni e riscuote sempre un buon successo, non comporta assiepamenti e può essere svolta durante tutto l’anno, anche come proposta natalizia e può essere facilmente trasferita al Parco della posta, al lido, nelle frazioni ecc. Quanto al rimessaggio proponiamo il sottoscala dell’Auditorium o, meno sicuro, il cortile dell’Estudiantina o la collaborazione di qualche cittadino abitante in piazza. Quanto alla sorveglianza durante l’attività, il gruppetto di mamme è disponibile a collaborare naturalmente in tandem ad esempio con la Proloco, già interpellata a suo tempo o altra associazione di volontariato. Intanto vediamo se l’Amministrazione accetterà la proposta”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti