Cronaca
Commenta

Si è spenta Manu, una mamma speciale: il ricordo delle altre mamme e di Santa Federici

Ciao Manù, grazie per averci reso parte della tua vita, per aver condiviso con noi le gioie e le fatiche di essere una Mamma speciale. Ci lasci un’eredità importante, sorridere sempre, dirsi che va tutto bene

ISOLA DOVARESE/CASALMAGGIORE – Hanno voluto ricordare, le mamme speciali e il personale di Santa Federici Manuela Superchi, residente a Isola Dovarese, che tanto ha fatto per i suoi ragazzi e per quella comunità, spentasi a soli 64 anni.

“Ciao Manù, grazie per averci reso parte della tua vita, per aver condiviso con noi le gioie e le fatiche di essere una Mamma speciale. Ci lasci un’eredità importante, sorridere sempre, dirsi che va tutto bene, piangere nei momenti in cui nessuno ti può vedere e poi dire che “ non ce la facciamo più”, che abbiamo bisogno di piccoli spazi e di poco tempo per poterci ritrovare, affrontando i giudizi e i pregiudizi. La tua perdita ci fa riflettere sul futuro dei nostri figli, su quella domanda fatidica “ ma se manchiamo prima noi, cosa sarà di loro?” la tua vita cosi energica, sempre rivolta all’altro, ci fa capire che la dobbiamo vivere nella consapevolezza che siamo circondate da persone che ci amano e che sono disposte a condividere con noi, che dobbiamo imparare a chiedere ma soprattutto dobbiamo credere in noi. Tu ci hai dimostrato che è possibile fidarsi, che è possibile trovare uno spazio e ed un tempo, che è possibile essere nonne e suocere, che è possibile ritrovarsi in vacanza con il proprio marito. Questo è quello che ci porteremo dentro di noi, sarà il tuo ricordo indelebile”. Questo quanto scrive il gruppo delle mamme speciali.

Anche la Santa Federici ha voluto salutare Manu: “Al pensiero delle mamme si associano gli operatori il presidente e tutti i ragazzi, della Santa Federici, uniti in un forte dolore per la scomparsa non solo di una mamma speciale ma anche di una collega, che nel corso di questi anni ha sempre svolto il proprio ruolo con il sorriso, con passione e amore. Sarà difficile dimenticare quella frase che tutti i giorni accompagnava il suo arrivo “dove sono le mie ragazze”, quella vitalità, quella spontaneità e quel sorriso che non mancavano mai. Ci mancherai tremendamente, ci mancherà la tua quotidiana fiducia in noi, il tuo rispetto per ogni nostro intervento, la tua solidarietà nei momenti buii. Niente sarà come prima! Da tutti noi GRAZIE di averci scelto! La tua Cooperativa”.

N.C.

© Riproduzione riservata
Commenti