Ultim'ora
Commenta

Viadana, aggredisce e minaccia
la moglie col coltello, poi si scaglia
sui Carabinieri: arrestato

Una volta bloccato e ammanettato, al termine degli accertamenti eseguiti presso la Compagnia Carabinieri di Viadana, l’uomo è stato dichiarato in stato di arresto per maltrattamenti in famiglia, minaccia aggravata e resistenza a Pubblico Ufficiale.

VIADANA – Nella notte trascorsa  i Carabinieri della Nucleo Radiomobile hanno tratto in arresto un cittadino tunisino, residente a Viadana, per violenza alla moglie e resistenza a pubblico ufficiale. Infatti, B.N., classe 1978, dopo aver litigato con la moglie, l’ha aggredita fisicamente colpendola e minacciandola di morte con un coltello. L’immediato intervento di una pattuglia dei Carabinieri, avvisata dai vicini di casa, ha permesso di bloccare l’uomo, non prima di una breve colluttazione, visto che il soggetto agitato si è scagliato anche contro i militari operanti.

Una volta bloccato e ammanettato, al termine degli accertamenti eseguiti presso la Compagnia Carabinieri di Viadana, l’uomo è stato dichiarato in stato di arresto per maltrattamenti in famiglia, minaccia aggravata e resistenza a Pubblico Ufficiale. Dopo le formalità di rito, l’aggressore è stato trattenuto nelle camere di sicurezza a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Mantova, che in tarda mattinata ne ha disposto la traduzione presso il carcere di Mantova. La donna è stata invece medicata presso l’Ospedale Oglio Po di Casalmaggiore per le ferite riportate dall’aggressione subita.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti