Commenta

Confcommercio, il viadanese
Montanari: "I prodotti di macelli
e salumifici sono sicuri"

“In un momento delicato come quello attuale, dove l’intero sistema è, a livelli diversi, a rischio default, chiedo a tutti massima attenzione e delicatezza nel riportare e affrontare i problemi, perché qui è in gioco il futuro del nostro territorio, ovvero imprese, posti di lavoro, benessere della comunità".

Non ci sta proprio Ercole Montanari, viadanese doc, Presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Mantova  e Presidente della Consulta Economica dell’Area Viadanese Casalasca, a vedere demonizzato il territorio e un intero  settore, quello dei macelli e dei laboratori di produzione di salumi. Un comparto che rappresenta uno dei pilastri dell’economia di quell’area, che dà lavoro ad oltre un migliaio di persone, limitatamente all’indotto più diretto, e che da giorni è al centro dei riflettori per l’insorgenza di focolai.

“In un momento delicato come quello attuale, dove l’intero sistema è, a livelli diversi, a rischio default, chiedo a tutti massima attenzione e delicatezza nel riportare e affrontare i problemi, perché qui è in gioco il futuro del nostro territorio, ovvero imprese, posti di lavoro, benessere della comunità. Le ripercussioni già si vedono: diverse aziende registrano disdette significative di ordini da parte di acquirenti spaventati. Lo continuo a ripetere e lo farò all’infinito: i prodotti che escono dai nostri macelli e laboratori sono sicuri, perché sottoposti a rigorosi controlli, i più rigidi dell’intera catena agroalimentare, da parte di diversi enti, servizio di igiene e veterinario, Nas, medicina del lavoro.

I nostri imprenditori, con serietà e professionalità, hanno adottato da tempo severi protocolli di sicurezza all’interno delle aziende, che hanno permesso di far emergere in maniera tempestiva i primi casi di contagio, e, in collaborazione con le autorità sanitarie e di pubblica sicurezza, che ringrazio per il prezioso operato che svolgono ogni giorno a tutela della nostra salute, di contenere la diffusione del virus. Nel frattempo sono impegnato in prima persona con la Consulta d’area, il Gal e la Camera di Commercio per organizzare corsi formativi gratuiti a livello avanzato, rivolti alle imprese, per la corretta applicazione  del protocollo di prevenzione e contrasto dell’epidemia nei luoghi di lavoro e la promozione di prodotti a marchio Oglio Po realizzati nei laboratori di trasformazione delle carni della nostra area. Oggi più che mai è necessario dare sostegno concreto ai nostri imprenditori, che da sempre operano con competenza e senso di responsabilità per offrire prodotti di qualità e sicuri”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti