Ultim'ora
Commenta

Pomponesco, don Davide
Barili, 25 anni di sacerdozio:
una messa come festa

25 anni di sacerdozio, quel viso sempre un po' fanciullesco ed una carica di umanità e simpatia che continuano a contraddistinguerlo e continuano a farlo amare dai parrocchiani vecchi e nuovi

POMPONESCO – 25 anni di sacerdozio, ed il viso ancora da giovinetto nonostante il tempo gli abbia regalato qualche chilo in più. Colpa dell’aria buona e del buon cibo in quel di Pomponesco, dove attualmente risiede. Don Davide Barili compie 25 anni di sacerdozio e li festeggia con qualche giorno di ritardo, in un anno particolare in cui le festa alla quale avrebbe avuto diritto ed avrebbero magari potuto organizzare i suoi parrocchiani vecchi e nuovi non si è potuta compiere del tutto.

Poco male, la ‘festa’ il parroco in solido e moderatore della parrocchia dei 7 fratelli martiri di Pomponesco, di Sant’Ignazio Martire di Casaletto Po di Viadana, della parrocchia di Santa Maria Maddalena di Bellaguarda e di Sant’Antonio Abate di Salina nonché vicario zonale della zona pastorale 5 l’ha avuta come ogni domenica, con la messa. Una messa ‘speciale’, con doni, alla quale hanno partecipato parrocchiani attuali ed ex parrocchiani. C’era anche il sindaco di Pomponesco, Pino Baruffaldi che ha voluto onorare la presenza nella sua comunità di quel sacerdote dal fortissimo spirito con un discorso che ne ha messo in luce le qualità e che ha strappato pure qualche lacrima al parroco.

Un parroco con una grande carica umana don Davide Barili. 51 anni, nato a Cremona il 1° agosto del 1968, è stato ordinato sacerdote il 17 giugno 1995. La prima messa l’aveva celebrata nel suo comune di origine, Calvatone. Il primo incarico pastorale è stato come vicario a Mozzanica. Nel 2000 il trasferimento, sempre in qualità di vicario, nella parrocchia ‘Santo Stefano’ di Casalmaggiore, vicario dell’indimenticato don Alberto Franzini. Nell’estate del 2011 son Barili è stato promosso parroco delle comunità viadanesi dell’Unità pastorale di Salina, Bellaguarda, Buzzoletto e Casaletto Po. Perse poi Buzzoletto quando furono ridisegnate le Unità pastorali ma divenne parroco di Pomponesco, dove attualmente risiede.

25 anni di sacerdozio, quel viso sempre un po’ fanciullesco ed una carica di umanità e simpatia che continuano a contraddistinguerlo e continuano a farlo amare dai parrocchiani vecchi e nuovi.

Nazzareno Condina (Foto: Andrea Jack Duke)

© Riproduzione riservata
Commenti