Commenta

Covid, si torna a respirare:
nel comprensorio riecco il contagio
zero. Non accadeva dal 15 giugno

Il totale, con questi dati, non si schioda (ed è un bene, ovviamente) rispetto a lunedì: 1.749 casi per la Regione Lombardia in tutto il comprensorio da inizio emergenza; 1.672 casi per le Prefetture.

I dati di martedì non solo non creano particolari scossoni nel comprensorio Oglio Po, ma consentono di respirare, finalmente: come lasciavano presagire i numeri bassi sull’intero territorio provinciale sia cremonese sia mantovano, infatti, nel territorio tra i due fiumi riecco, dopo un mese quasi esatto (15 giugno – 14 luglio), il contagio zero. Per Regione Lombardia nessun rialzo nel Casalasco, dove si rimane a 775 casi da inizio emergenza (senza sottrarre né decessi né guariti), e nell’Oglio Po mantovano, dove si resta a 974 casi. Per le Prefetture di Cremona e di Mantova rimangono 746 i casi positivi nel Casalasco e 926 quelli nell’Oglio Po mantovano. Il totale, con questi dati, non si schioda (ed è un bene, ovviamente) rispetto a lunedì: 1.749 casi per la Regione Lombardia in tutto il comprensorio da inizio emergenza; 1.672 casi per le Prefetture.

IL DETTAGLIO:
Regione Cremona +1 — 6.690 casi
Prefettura Cremona 0 — 6.628 casi
Regione Mantova +2 — 3.605 casi
Prefettura Mantova +2 — 3.533 casi

LA TABELLA DEI CONTAGI NEI COMUNI CREMONESI FONTE REGIONE

LA TABELLA DEI CONTAGI NEI COMUNI CREMONESI FONTE PREFETTURA

LA TABELLA DEI CONTAGI NEI COMUNI CASALASCHI

LA TABELLA DEI CONTAGI NEI COMUNI MANTOVANI FONTE REGIONE

LA TABELLA DEI CONTAGI NEI COMUNI MANTOVANI FONTE PREFETTURA

LA TABELLA DEI CONTAGI NEI COMUNI MANTOVANI OGLIO PO

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti