Commenta

Se n'è andato Cesare
Bottazzini: artista del legno,
per tutti a Viadana era "Raion"

Cesare Bottazzini verrà salutato per l’ultima volta venerdì con partenza alle ore 15.30 dalla sua abitazione di via San Nicola 29 e la celebrazione del funerale alla Chiesa del Castello, a cura delle Onoranze Funebri Millenium di Viadana. La salma sarà poi tumulata al cimitero viadanese.

VIADANA – Lo chiamavano tutti “Raion”. Uno “scutmai”, un soprannome, legato a una stortura e prima di tutto al nonno. Era forte come un leone, il nonno di Cesare Bottazzini. E allora era stato chiamano “Leon”. Poi un incidente e la storpiatura di quel soprannome, divenuto “Raion”. Il motivo? Come tutte le leggende è nascosto nella notte dei tempi… Fatto sta che quel soprannome è divenuto per la famiglia Bottazzini un vero e proprio cognome. Perché “Raion” è passato di padre in figlio e oggi Angelo Bottazzini, figlio di Cesare e bisnipote dell’originale “Raion”, ancora lo indossa come fosse un vestito. “Non solo: una delle mie due figlie, Nicole, è per tutti “Raionsina”, ormai quel soprannome è ereditario” spiega Angelo.

Cesare Bottazzini, una istituzione a Viadana, se n’è andato nelle scorse ore. Aveva 84 anni ed è stato rappresentante della seconda di tre generazioni di falegnami: un affare di famiglia, ereditato dal padre, trasmesso al figlio Angelo, come detto, e che presto potrebbe essere portato avanti da Nicole, che infatti ha studiato interior design. L’arredamento su misura era una missione per Cesare così come la è adesso per Angelo, entrambi apprezzati proprio per questa vocazione scaturita in una Viadana d’altri tempi, quando ancora tutti si conoscevano – oltre a chiamarsi per nome, pardon per soprannome – come fratelli, come una grande famiglia, quella del paese. Cesare Bottazzini verrà salutato per l’ultima volta venerdì con partenza alle ore 15.30 dalla sua abitazione di via San Nicola 29 e la celebrazione del funerale alla Chiesa del Castello, a cura delle Onoranze Funebri Millenium di Viadana. La salma sarà poi tumulata al cimitero viadanese. A ricordare Cesare “Raion” Bottazzini sono la moglie Lisetta, il figlio Angelo con Maria, le adorate nipoti Alice e Nicole con parenti tutti.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti