Salute
Commenta1

Covid19, Fabrizia Zaffanella ribadisce l'importanza del vaccino anti influenzale

Proteggersi dall'influenza - spiega - permetterà infatti di riconoscere prima le eventuali nuove infezioni determinate da Sars-Cov-2, considerate probabili da ottobre in ragione della stagionalità a cui ci hanno finora abituato i coronavirus

VIADANA – Mancano poco piu’ di 2 mesi all’avvio della campagna vaccinale antinfluenzale, ma l’importanza che assumerà quest’anno non ha precedenti. Questo il pensiero di Fabrizia Zaffanella, candidata sindaca alle elezioni amministrative prossime per il comune di Viadana.

“Proteggersi dall’influenza – spiega – permetterà infatti di riconoscere prima le eventuali nuove infezioni determinate da Sars-Cov-2, considerate probabili da ottobre in ragione della stagionalità a cui ci hanno finora abituato i coronavirus. Nella prossima stagione influenzale 2020/2021, infatti, non è esclusa una co-circolazione di virus influenzali e SARS-CoV-2. Si rende pertanto necessario ribadire l’importanza della vaccinazione antinfluenzale, in particolare nei soggetti ad alto rischio di tutte le età, per semplificare la diagnosi e la gestione dei casi sospetti, dati i sintomi simili tra Covid-19 e Influenza”.

Nel timore infatti di trovarsi di fronte a un caso di Covid il medico potrebbe prescrivere la quarantena ai pazienti sintomatici. Vaccinando contro l’influenza, inoltre, si riducono le complicanze da influenza nei soggetti a rischio e gli accessi al pronto soccorso.  L’influenza è una finta malattia benigna: ogni anno si ammalano milioni di persone e migliaia sono i decessi legati alle complicanze.

“Come medico che ha sempre lavorato nella Sanità pubblica mi sento di rivolgere un appello ai nostri cittadini. consigliando vivamente la vaccinazione antinfluenzale a tutte le categorie a rischio, con il doppio obiettivo; proteggersi dall’influenza e favorire la diagnosi fra influenza e Coronavirus. I pazienti cronici (diabetici, cardiopatici, broncopneumopatici) devono rivolgersi per tempo ai loro medici di Medicina Generale per chiedere consigli e prenotare la vaccinazione, al fine di essere vaccinati il piu’ presto possibile”.

Quest’anno per consentire la protezione antinfluenzale a un numero sempre maggiore di persone, la vaccinazione verrà proposta già all’inizio del mese di ottobre. L’anticipo della programmazione della campagna vaccinale si è reso necessario per evitare che un’eventuale recrudescenza del Covid-19 risulti aggravata dalla concomitante circolazione del virus influenzale.

“Proteggere il maggior numero di persone con la vaccinazione – conclude Zaffanella – a partire da coloro già in precarie condizioni di salute e a maggior rischio di complicanze (tanto dell’influenza quanto del Covid-19), permetterebbe di semplificare la diagnosi e la gestione dei casi sospetti, dati i sintomi simili tra le due malattie. Ecco perché mi sento di affermare: dobbiamo aderire con fiducia alla vaccinazione, straordinario strumento di prevenzione che, nel corso degli anni, ha salvato milioni di vite e che può rappresentare una efficace arma nei confronti delle complicanze dell’influenza. Ruolo importante degli amministratori, ed è quello che faro’ se dovessi diventare Sindaco, sarà quello di promuovere e favorire la diffusione della vaccinazione, attraverso la collaborazione con i MMG e tutto il personale sanitario, con momenti comunicativi e informativi, favorendo il raggiungimento della popolazione più fragile e mettendo a disposizione la necessaria logistica”.

redazione@oglioponews.it

 

© Riproduzione riservata
Commenti