Ultim'ora
Commenta

Viadana, ancora imbrattamenti
ai manifesti elettorali: quando
l'agone scade nel vandalismo...

Adesso la svastica nazista e i baffetti alla Hitler disegnati sul volto di Nicola Cavatorta, candidato sindaco per la giunta uscente. Non bastasse, sui nuovi manifesti affissi da Perteghella, sei ore dopo l’esposizione e in pieno giorno, nuovo imbrattamento.

VIADANA – Prima i volti e i nomi strappati dai manifesti di Silvio Perteghella, candidato sindaco di Viadana Democratica. Adesso la svastica nazista e i baffetti alla Hitler disegnati sul volto di Nicola Cavatorta, candidato sindaco per la giunta uscente. Non bastasse, sui nuovi manifesti affissi da Perteghella, sei ore dopo l’esposizione e in pieno giorno, nuovo imbrattamento. E quest’ultimo è grave a livello “temporale” perché, come detto, è avvenuto a breve distanza dall’esposizione dei manifesti, dunque alla luce del sole: affissi all’alba, i manifesti erano già rovinati nel primo pomeriggio. La campagna elettorale di Viadana si scalda, insomma, ma farebbe volentieri a meno di questi colpi bassi. Un buon segnale arriva se non altro dalla solidarietà dimostrata da avversari politici di Perteghella e Cavatorta (abbiamo dedicato due diversi articoli a questi passaggi), che hanno naturalmente evidenziato come non sia questo il modo di confrontarsi all’interno dell’agone politico. E tutto questo al netto del danno economico, perché produrre manifesti ha comunque un costo importante all’interno di una campagna elettorale strutturata…

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti