Ultim'ora
Commenta

Ancora chiusa la Radiologia in
ospedale. Nessuna possibilità
di prenotare mammografia

L’emergenza Covid ha paralizzato l’attività delle visite e dei controlli senologici nei mesi di marzo, aprile e maggio. Annullati tutti gli esami strumentali con conseguenze che oggi qualche donna purtroppo paga.

In tempi normali prenotare una mammografia nelle strutture sanitarie  cremonesi poteva già significare tempi di attesa dai 3 ai 6 mesi.  L’emergenza Covid ha paralizzato l’attività delle visite e dei controlli  senologici nei mesi di marzo, aprile e maggio. Annullati tutti gli esami  strumentali con conseguenze che oggi qualche donna purtroppo paga. In  ospedale a Cremona è ancora chiusa la radiologia, impossibile poter  prenotare una mammografia di controllo. Operativo invece il reparto  multidisciplinare di patologia mammaria, ma solo per i casi oncologici.  L’unità è a regime e sono stati recuperati i follow up in toto,  aggiungendo nuovi ambulatori per recuperare il periodo covid. Con settembre anche la parte preventiva sarà recuperata completamente.

Prosegue lo screening di prevenzione a cura del reparto di Oncologia con  70 mammografie alla settimana. L’unica alternativa dunque per poter  eseguire una mammografia di controllo è rivolgersi alle case di cura  private o a strutture fuori città. I tempi si attestano sui 2 mesi di  attesa per le prestazioni senza urgenza. Alle Ancelle l’attività è ripresa  a giugno e si stanno recuperando tutti gli esami annullati nei mesi  scorsi. Cambiano le tempistiche. Se prima si riuscivano a fare 4 esami  all’ora, ora sono 3 per poter permettere le sanificazioni previste. Anche  alla Lilt, Lega italiana lotta tumori, sono ripresi i servizi di  prevenzione oncologica e la sede di Cremona resterà aperta anche ad agosto  a differenza degli altri anni per poter recuperare il tempo perduto.  Restano ancora tanti timori da parte degli utenti. L’appello dei medici è  quello di non avere paura di accedere alle strutture sanitarie per visite  e controlli che si svolgono con percorsi protetti e in tutta sicurezza.

Nicoletta Tosato

© Riproduzione riservata
Commenti