Commenta

Viadana, si è spenta a
soli 4 anni Kirsty Akosa,
comunità ghanese in lutto

I genitori della bimba, cattolici e profondamente credenti, hanno ringraziato tutto il personale medico e infermieristico per lo sforzo profuso per cercare di strapparla alla morte. Sabato la saluteranno nella tristezza

VIADANA – La morte – pur essendo parte dello stesso vivere – ci appare inspiegabile. Soprattutto quando decide di portare via chi ancora alla vita deve affacciarsi. Sgomento e tristezza ha portato nella comunità Ghanese di Viadana ed Oglio Po (la comunità ghanese è molto unita) e a Viadana la notizia della scomparsa di Kirsty Akosa. Una malattia (non Covid) se l’è portata via a soli 4 anni. Era stata ricoverata in Oglio Po ma vista la gravità della situazione si era deciso il trasferimento al San Raffaele di Milano per cercare di salvarla. Un tentativo vano. Kirsty è tornata alle stelle del cielo. Agli angeli per chi crede che un Dio esista.

La piccola era figlia di Martin Akosa, dipendente da 12 anni del Salumificio Gardani di Viadana. A piangerla anche la mamma Ellen e i fratelli Ernest, Emmanuel, Henry, Mary e Alice. Tutta la comunità saluterà la piccola Kirsty al cimitero di Viadana sabato mattina alle 10.30, prima della sepoltura. Ad occuparsi di tutte le pratiche e della sepoltura le Onoranze Funebri Millennium di Viadana.

I genitori della bimba, cattolici e profondamente credenti, hanno ringraziato tutto il personale medico e infermieristico per lo sforzo profuso per cercare di strapparla alla morte. Sabato la saluteranno nella tristezza ma anche nella consapevolezza che qualunque cosa che fa parte del disegno divino si riavvicina a Dio. Ne torna a far parte. Kirsty adesso è una stella del cielo. E’ luce che non si può più spegnere.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti