Ultim'ora
Commenta

'Al passo del Chiese' terza
tappa: incontro tra i viandanti
Mirko Savi e Corrado Morettini

Corrado Morettini ha indosso una maglietta "No ai depuratori del Garda sul Chiese". E' stato l'incontro di due testimoni del nostro tempo, di due protagonisti di un'impresa che porteranno a termine nei prossimi giorni

VILLANOVA SUL CLISI – Il momento più intenso? Ce ne sarebbero tanti da raccontare, ma scegliamo noi uno su tutti. Nella terza tappa – 25 km, dura, perché quasi tutta su asfalto a temperature elevate –  si sono incontrati i due viandanti. Mirko Savi ha infatti incontrato, tra Villanova sul Clisi e Roé Volciano Corrado Morettini. Lui – altro viandante innamorato del fiume – sta facendo il percorso inverso. E’ partito dalla sorgente del Chiese, in Val di Fumo, e ieri si è fermato, nella sua seconda tappa, a Gavardo. Porta anche lui come Mirko una bottiglia con l’acqua prelevata dal punto di partenza e la porterà ad Acquanegra sul Chiese dove verrà accolto con tutti gli onori.

Corrado Morettini ha indosso una maglietta “No ai depuratori del Garda sul Chiese”. E’ stato l’incontro di due testimoni del nostro tempo, di due protagonisti di un’impresa che porteranno a termine nei prossimi giorni. Due amanti del fiume.

Si è conclusa ieri la terza tappa del cammino fluviale del gruppo partito da Acquanegra in direzione Rifugio Val di Fumo. Da Bedizzole a Roé Volciano. Nella tappa di ieri al gruppo si è unita per un tratto sino a Gavardo Silvia, che non ha voluto far mancare il proprio apporto, pur al sesto mese di gravidanza e Danilo Lancellotti. A Gavardo è andato loro incontro il sindaco Davide Comaglio.

Sono stati attraversati angoli d’infinita bellezza, come il parco Airone. Ma anche angoli meno nobili, poiché il fiume in quella zona, come in più parti, soffre: “Ci sono tanti depositi di plastiche, parecchi luoghi sporchi che andrebbero ripuliti. Il caldo è stato intenso e per la prima volta credo di aver accusato il colpo. Domani abbiamo la Val Sabbia, da Roé Volciano arriveremo a Idro”. E’ stata, come dicevamo, una tappa un po’ sofferta, come racconta a Radio Onda d’Urto Gianluca Bordiga, presidente della Federazione del Tavolo delle Associazioni che amano il Fiume Chiese e il suo Lago d’Idro: “C’è stato un piccolo imprevisto legato al percorso. I 30 km sono stati fatti per i due terzi sull’asfalto, ma il percorso è cambiato per alcuni lavori in corso. I ragazzi stanno portando avanti con determinazione questo messaggio unitario molto bello, appassionato e senza precedenti. Sono arrivati stanchissimi perché il caldo e l’asfalto stancano moltissimo, e il caldo si fa maggiormente sentire dove non c’è la terra battuta e l’erba, perché risale anche dal fondo. I ragazzi sono molto carichi, stanchissimi ma soddisfatti. Questa soddisfazione la condividiamo come Federazione perchè questi 5 camminatori con a capo Mirko Savi stanno svolgendo un ruolo da ambasciatori della tratta, portano le genti a vedere cosa significa conoscere tutto il territorio del Chiese, amarlo e capirlo, vederne i punti deboli e comunque frequentarlo, mettere l’attenzione su questo patrimonio. Dobbiamo farcela a svolgere questo progetto culturale, ma ce la faremo e loro sono un po’ i pionieri. A nome della federazione un abbraccio e un applauso a questi ragazzi e anche a quanti vorranno accompagnarli o salutarli”.

Il tempo oggi dovrebbe concedere una tregua: “Siamo attrezzati in caso di pioggia e comunque, per chi cammina, meglio la pioggia che il sole cocente”. Come nelle prime due tappe al gruppo dei 4 superstiti si sono aggiunti, per brevi tratti, altri viandanti. Oggi si uniranno al gruppo partito da Acquanegra Vincenzo Chianese e Marco Apostoli, consigliere provinciale della provincia di Brescia. Al gruppo si potrebbe unire anche Raffaele Favalli, ex sindaco di Asola. Al gruppo dovrebbe unirsi anche lo stesso Bordiga.

Arrivo a Idro nel pomeriggio, dalle 17 alle 18 presso il campeggio Venus di Idro (dove il gruppo si fermerà) li raggiungerà il sindaco di Idro e un gruppo di consiglieri comunali e loro incontreranno chiunque li vorrà andare a salutare. Domani poi il lago, e le salite si faranno via via più dure: la camminata fluviale dei viandanti continua e noi continuiamo a fare il tifo per loro.

N.C.

 

 

Ecco il video della terza tappa, oggi da Ponte Nove di Bedizzole fino a Roé Volciano.I ragazzi si stanno riposando, stanno rigenerando le forze.

Pubblicato da Gianluca Bordiga su Mercoledì 12 agosto 2020

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti