Ultim'ora
Commenta

Viadana, la giunta chiude
stanziando i fondi post Covid. Il
saluto di Cavallari (con fair play)

"Far politica in queste realtà vuol dire prima di tutto sacrificio, vuol dire impegnarsi con passione, anche e soprattutto per il nostro vicino di casa che è in difficoltà, significa discutere, anche animatamente, con il nostro collega di opposizione, ma mai nemico. Perché per costruire una comunità migliore dobbiamo partire dal rispetto delle idee e opinioni dell’altro".

VIADANA – L’ultimo consiglio della giunta Cavatorta-Cavallari ha portato a una variazione di bilancio che, nelle intenzioni dell’amministrazione, permetterà di finanziare interventi a favore della cittadinanza e delle attività produttive colpite dall’emergenza Covid-19, e permetterà ingenti spese di gestione e di manutenzione ordinaria e notevoli spese d’investimento. Entrando brevemente nel dettaglio gli elementi caratterizzanti e i fondi messi a disposizione per attenuare le realtà colpite dall’emergenza sanitaria causata dal COVID-19 prevedono:
170.000 euro favore delle famiglie per bonus spesa;
30.000 euro per bonus baby sitter e cred estivi;
450.000 euro per contributi per partite IVA;
15.000 euro per spese per ricerche sul COVID-19.

Nell’ambito dell’area tecnica si prevedono:
– maggiori spese correnti per le manutenzioni delle scuole materne, elementari, medie e per il nido per euro 46.000;
– maggiori spese per 20.000 per canone anticipato per utilizzo aule Villaggio del Ragazzo da mettere a disposizione per le scuole per favorire il distanziamento sociale;
– maggiori spese per i servizi cimiteriali per 50.000 euro;
– maggiori spese per la manutenzione del verde pubblico per euro 60.000.

Per il settore scuola e cultura, per quanto riguarda le spese finanziate da conto corrente dedicato, viene adeguata l’entrata incrementandola di 2.900 euro e vengono stornate risorse dal capitolo di “Acquisti dispositivi di protezione” per metterle a favore del capitolo per “Erogazione di contributi”, integrandolo ulteriormente di 5.000 euro con risorse di bilancio. Viene adeguato il trasferimento di Regione Lombardia relativo alla buona scuola (0-6 anni) per euro 61.000 circa per effetto di una maggiore contribuzione regionale e vengono integrate le spese per trasporto scolastico per lo stesso importo. Per i servizi sociali si provvede ad effettuare storni tra capitoli diversi per 19.000.

Quanto all’area amministrativo-finanziaria:
– Si prevedono maggiori spese legali per euro 15.000, viene applicato avanzo accantonato per euro 12.708,87 per la liquidazione della indennità di fine mandato, vengono adeguate le entrate relative al canone della farmacia incrementandolo di euro 38.000 e il trasferimento ministeriale per il ristoro minor gettito COSAP per euro 11.000 circa a seguito della comunicazione pervenuta dal MEF;
– Per quanto riguarda la rata mutui anno 2020 a seguito della sospensione della rata operata dal D.L. 17 marzo 2020, n. 18 (decreto Cura Italia) e dai successivi provvedimenti emergenziali, viene effettuata una riduzione di spesa complessiva (quota capitale + quota interessi) di euro 1.110.000.

Questa operazione comporta un aumento di spesa sul bilancio pluriennale di circa 120.000. Per il settore della vigilanza si provvede a ridurre le entrate derivanti da violazioni del Codice della Strada per euro 150.000 a ridurre le spese collegate e finanziate da proventi per Codice della strada per 60.800 e a ridurre per 63.000 euro circa l’accantonamento a Fondo Crediti di dubbia esigibilità. Relativamente alle spese d’investimento vengono finanziate le seguenti spese:
– Interventi di manutenzione straordinaria delle strade comunali – interventi diversi per euro 20.000 finanziati da avanzo vincolato;
– Interventi di riparazione del palazzo municipale per miglioramento antisismico per poco meno di 64.000,00 finanziati da avanzo vincolato;
– Interventi di riqualificazione dell’impianto di illuminazione pubblica – affidamento nell’ambito della convenzione servizio luce 3 per euro 418.544,00 finanziati da avanzo vincolato;
– Integrazione delle spese riferite al progetto generale di illuminazione pubblica Consip 3 per euro 95.000 euro finanziati da risorse dell’Ente;
– Prevenzione incendi nelle scuole: intervento plesso di San Matteo, intervento scuola d’infanzia di Carrobbio e scuola media Parazzi per complessivi 685.000,00 euro di cui euro 210.000 finanziati con contributo a fondo perduto e i restanti 475.000 finanziati dell’Ente;
– Interventi su edifici scolastici diversi finalizzati al rientro in classe in sicurezza per complessivi 130.000 euro di cui 110.000 euro finanziati da fondi PON (piano operativo nazionale) a fondo perduto ed euro 20.000 finanziati da fondi comunali;
– Cofinanziamento del progetto Navarolo di euro 18.000,00 finanziato con risorse proprie costituite da avanzo libero;
– Interventi di illuminazione al LED dei campi sportivi (campo rugby, di San Matteo e di Cicognara) per complessivi 95.000 euro finanziati da avanzo libero;
– Interventi di manutenzione della copertura del Mu.Vi. per euro 85.000,00 finanziati da avanzo libero;
– Manutenzione straordinaria dei cimiteri per complessivi 40.000 euro finanziati da entrate dell’Ente;
– Interventi di manutenzione straordinaria del patrimonio comunale per euro 90.000 finanziati da avanzo libero;
– Implementazione del software dell’Ente (nuovi gestionali e archivio in cluod) per complessivi 29.000 di cui euro 12.715,72 finanziati da avanzo libero e l’altra parte da entrate diverse dell’Ente;
– Interventi agli impianti tecnologici del nuovo palazzetto dello sport per euro 95.000,00 finanziati da entrate dell’Ente;
– Interventi di manutenzione straordinaria per realizzazione della segnaletica stradale per euro 60.000 finanziati da avanzo vincolato;
– Cofinanziamento degli interventi per il progetto della ciclabile nella zona del parco commerciale (progetto che vede come capofila il Comune di Dosolo) per euro 100.000 finanziato da avanzo libero.

Complessivamente le spese d’investimento finanziate sono pari a 2.024.289,76 che risultano finanziate nel seguente modo:
– Euro 562.289,76 con avanzo vincolato;
– Euro 741.284,28 con risorse dell’Ente;
– Euro 400.715,72 con avanzo libero;
– Euro 320.000 con contributi a fondo perduto.

Come discorso di congedo, all’insegna del fair play, il sindaco facente funzioni Alessandro Cavallari ha voluto salutare i compagni di avventura, sia tra gli assessori che tra i consiglieri di maggioranza e di minoranza. “Il nostro mandato, iniziato nel 2015 grazie alla persona e Sindaco Giovanni Cavatorta, non è stato semplice – ha detto Cavallari -. Oltre agli importanti traguardi raggiunti, non si possono nascondere le tante difficoltà incontrate appena insediati e superate durante questo percorso, sia dal punto di vista amministrativo, sia dal punto di vista umano. Crediamo dunque che, nei prossimi cinque anni di amministrazione, ci possa essere una potenzialità del nostro paese in grado di rispondere con maggiore prontezza ai cambiamenti in atto nella nostra società. In un periodo tra i più difficili per gli Enti Locali tutto ciò è stato reso possibile attraverso un lavoro incessante di reperimento delle risorse tramite bandi, ad un controllo della spesa e ad una rete di relazioni istituzionali. Tanto è stato fatto e molto è ancora da fare”.

“Non è di certo mia intenzione – ha aggiunto Cavallari – fare una lista dei traguardi conseguiti, ma vorrei soffermarmi su quello che ha significato e significa fare politica nella nostra città e nel nostro consiglio. Far politica in queste realtà vuol dire prima di tutto sacrificio, vuol dire impegnarsi con passione, anche e soprattutto per il nostro vicino di casa che è in difficoltà, significa discutere, anche animatamente, con il nostro collega di opposizione, ma mai nemico. Perché per costruire una comunità migliore dobbiamo partire dal rispetto delle idee e opinioni dell’altro. Far politica, fra innumerevoli significati e implicazioni, ritengo implichi anche e soprattutto quello della consapevolezza di quanto le proprie azioni incidano sul benessere della comunità, che, in altri termini, significa amore per la comunità. Valore di cui il nostro Sindaco Giovanni Cavatorta è sempre stato ampiamente promotore. Il primo ringraziamento va dunque a lui, per essere stato e per continuare ad essere nostro valido punto di riferimento nell’azione amministrativa ed umana”.

Infine una lunga serie di grazie. “Grazie al nostro segretario e ai dipendenti comunali per la professionalità e le competenze dimostrate. Grazie, poi, ai cittadini e alle tante persone che ci hanno dedicato parte del loro tempo per informarci sui problemi e suggerirci soluzioni e accorgimenti. Grazie alle associazioni, i commercianti, gli imprenditori, gli artigiani e gli agricoltori che abbiamo incontrato e che resistono in questo periodo non semplice. Ci scusiamo con tutti quelli ai quali non abbiamo soddisfatto le aspettative: amministrare significa anche scegliere e decidere tenendo in considerazione la miglior soluzione per la comunità. Ringrazio personalmente il presidente del consiglio, i colleghi consiglieri e assessori per la passione e l’aiuto, la stima, la correttezza, la lealtà, e il sostegno ricevuti. Ringrazio sinceramente i colleghi consiglieri di opposizione per la responsabilità dei loro interventi sopratutto in questo ultimo periodo di particolare criticità. Un augurio a Viadana: quello di abbracciare con convinzione una visione che non può prescindere da un ruolo forte degli Enti Locali come promotori di legalità, coesione sociale e progresso. “Esistono molte cose nella vita che catturano lo sguardo, ma solo poche catturano il tuo cuore: segui quelle” ha detto Churchill. Credo che la vera politica, intesa come amore per la propria Città, sappia catturare il cuore, come sicuramente ha fatto con il mio, con il nostro”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti