Commenta

Alessia Minotti a Bellaguarda:
"In consiglio daremo una
delega all'agricoltura"

Bellaguarda è un polo agricolo vitale nel quale c’è una sala civica che può essere spesa facilmente per attirare sul territorio convegni, conferenze ed eventi culturali

VIADANA – Con la visita alla frazione di Bellaguarda si è chiusa la prima soddisfacente parte del “Tour dei borghi e delle frazioni viadanesi” da parte della Candidata Alessia Minotti. Il “viaggio” riprenderà con il logico intensificarsi della Campagna Elettorale in vista delle Elezioni Amministrative in programma il 20-21 Settembre prossimi.

“In caso di mia elezione a Sindaco della Città verrà istituita una figura specifica che si occupi di agricoltura – lancia la sfida Minotti – Il territorio viadanese, ed anche Bellaguarda, possiedono una quantità notevole di eccellenze legate al settore primario. Queste, unite ai tanti laboriosi imprenditori e lavoratori agricoli, meritano che vi sia un riferimento che si occupi delle loro esigenze e problematiche in maniera specifica. E’ mia precisa volontà promuovere contestualmente i tanti prodotti che partono da Bellaguarda e vengono gustati sulle tavole italiane. Sempre rimanendo in ambito agricolo sarà mia premura occuparmi della pulizia dei fossi che permettono ai nostri agricoltori di poter irrigare i campi.

Il pubblico deve sempre essere sempre più aperto al privato: il Comune deve stuzzicare la voglia di investire dei privati sul nostro territorio. I servizi devono aumentare ed essere efficientati: Viadana, che vogliamo riportare ad essere il fulcro del Distretto OglioPo, è uno snodo strategico fra le Province di Mantova, Cremona, Parma e Reggio Emilia. Urge attivarsi al fine di intercettare bandi europei, nazionali e regionali allo scopo di portare nuove risorse e servizi sul territorio.

Bellaguarda è un polo agricolo vitale nel quale c’è una sala civica che può essere spesa facilmente per attirare sul territorio convegni, conferenze ed eventi culturali. Viadana è un territorio vasto – prosegue Minotti – con esigenze articolate che hanno la necessità di essere ascoltate e trovare accoglimento. Il mio viaggio fra le frazioni non sarà “spot”: per tutto il mandato sarò mensilmente in ogni singola frazione con la voglia confrontarmi con la mia comunità, esattamente come sono sempre stata disposta al dialogo nella mia precedente avventura in qualità di Assessore alle Politiche Sociali. Abbiamo creato una lista specifica di giovani: i nostri ragazzi e ragazze non devono più scappare alla ricerca di svago e divertimento ma devono essere stimolati a rimanere sul territorio”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti