Ultim'ora
Commenta

PD Viadana, critica
all'amministrazione: "Poco
lungimiranti, e la piscina chiude"

Sono lavori “necessari” oramai da mesi se non anni ma solo oggi si arriva a farli obbligando così la chiusura alla fine di agosto, bloccando così non solo gli utilizzatori del servizio ma anche un campo estivo

VIADANA – La Lista Uniti per Viadana in sostegno della candidata Fabrizia Zaffanella punta il dito contro l’amministrazione comunale portando come esempio di poca lungimiranza e gestione poco avveduta, il caso della piscina comunale e le attività ad essa collegate: “Siamo molto dispiaciuti che la piscina di Viadana chiuda il 24 di agosto, perché è l’ennesima conferma di una totale programmazione errata da parte di questa amministrazione.

I lavori sono necessari e probabilmente per i gestori questo è il male minore (anche se farli nel periodo tra dicembre e gennaio sarebbe stato più congeniale per l’attività) ma sono lavori “necessari” oramai da mesi se non anni ma solo oggi si arriva a farli obbligando così la chiusura alla fine di agosto, bloccando così non solo gli utilizzatori del servizio ma anche un campo estivo che in questi mesi insieme agli altri sul territorio è stato fondamentale per la comunità e la riapertura invernale dei corsi che potrebbe vedere emigrare utilizzatori verso piscine di comuni limitrofi creando così un danno agli stessi gestori”.

Il giudizio è poi davvero tranciante senza lasciare spazio a divagazioni: “Questa amministrazione sulla piscina e le strutture della piscina ha sbagliato tutto. Sentiamo molte lamentele da parte di utilizzatori che la struttura come per esempio i bagni sono da rifare e mettere a posto, ma come può un gestore fare un investimento di migliaia di euro se da 2 anni va avanti con proroghe e se ancora oggi non si sa del futuro. 2 anni fa voleva fare una gara che fortunatamente non ha fatto uscire completamente sbagliata, successivamente ha dato una proroga di un anno, poi alla fine del 2019 hanno fatto una manifestazione d’interesse per 2 anni alla quale poi hanno rinunciato e hanno dato una proroga di altri 6 mesi”.

L’emergenza sanitaria ha poi giocato un ruolo fondamentale, ma non è sufficiente ad ammorbidire i toni: “Ora, dopo il covid noi abbiamo chiesto di farla di un ulteriore anno, fino al 31/05 o al 30/06 in modo da avere il tempo per poter riprogrammare un investimento a lungo respiro e non farlo come è stato proposto da questa amministrazione perché la piscina è un servizio sociale sul territorio che serve alla comunità e che deve avere. Con la nostra candidata abbiamo – si legge nel comunicato diramato dalla forza politica che sostiene la candidatura di Fabrizia Zaffanella – le idee chiare sul futuro di quella struttura e dell’utilizzo sociale di cui Viadana ha bisogno che comprende anche la struttura dei campi da tennis che a loro volta devono tornare ad essere un punto importante per la comunità”.

redazione@oglioponews.it

 

© Riproduzione riservata
Commenti