Ultim'ora
Commenta

Bartolucci contro partiti e
opportunismo: "Da Perteghella l'unico
faro posto sui problemi di questi anni"

"La lista Viadana Democratica e le sue frazioni è l'unica che porta avanti in modo chiaro e palese quei valori perduti e da recuperare che stanno alla base di una politica vera, solidale, giusta e democratica".

VIADANA – Se etica e dignità personale sono, senza dubbio e tranne rare eccezioni, appannaggio di ogni candidato sindaco, la differenze tra gli stessi si palesano per la storia personale, ruoli personali e politici svolti, la cultura e le competenze, l’appartenenza e le scelte politiche soprattutto. A intervenire nell’agone di Viadana è Bruno Bartolucci, dottore stimato e candidato consigliere per Viadana Democratica. Il quale vuole rimarcare la profonda differenza culturale tra destra e sinistra. “Se i programmi e le scelte elettorali in apparenza appaiono simili, una lettura più profonda fa risaltare le enormi differenze. Non è pensabile che i partiti di destra siano assimilabili a quelli di sinistra, che i valori siano gli stessi, che le scelte politiche sul lavoro, la scuola, la sanità, la politica sociale e fiscale, sui giovani, sullo sviluppo eco-compatibile del territorio, sulle problematiche dell’immigrazione e della terza età, siano simili”.

“La crisi economica e la pandemia da Covid 19 ma soprattutto il ventennio politico della destra targata Forza Italia e Lega Nord hanno portato allo sfascio il paese in tutti i campi, con l’avvallo involontario ma colpevole della sinistra e dell’impotente Pd, non più portatore né difensore di quei valori (giustizia, solidarietà, uguaglianza, diritti), che erano la base del suo essere in politica e nella società. E’ pertanto necessario il recupero di tali valori sia nel paese che nelle realtà locali, un vento nuovo che chiarisca completamente da che parte stare, per chi e per cosa impegnarsi personalmente e politicamente, che renda palese anche il non detto, il non scritto, l’urlato nelle piazze che non è di sinistra, non è per la giustizia né per la democrazia, ma per alcuni appare, a torto, tale”.

“A Viadana il quadro politico è variegato, partiti tradizionali di destra e di sinistra divisi tra loro – spiega Bartolucci – liste civiche vecchie e nuove, singole o di appoggio opportunistico ai partiti maggiori, entità politiche mal definibili politicamente, alcune pur con valenza locale e nazionale, come i Cinque Stelle. La lista Viadana Democratica e le sue frazioni è l’unica che porta avanti in modo chiaro e palese quei valori perduti e da recuperare che stanno alla base di una politica vera, solidale, giusta e democratica. Il candidato sindaco Silvio Perteghella in questi anni è stato l’unico a porre all’attenzione dei cittadini viadanesi le problematiche, le incongruenze, le scelte sbagliate attuate in passato, a prendere posizione chiara contro la criminalità organizzata, a portare avanti una politica libera e non dettata dai colletti bianchi e dalle lobby, a evidenziare i danni erariali che impegneranno i cittadini viadanesi per generazioni intere, l’unico a portare avanti e proporre per il futuro una politica e delle scelte programmatiche di sinistra”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti