Ultim'ora
Commenta

Rivarolo Mantovano, comune
attivo: le scuole si
preparano alla riapertura

Tutte le operazioni sono state condotte nei mesi di luglio ed agosto ed hanno richiesto un impegno notevole sia da parte delle imprese edili che da parte dei fornitori, impegnati a rispettare le scadenze ministeriali

RIVAROLO MANTOVANO – A Rivarolo, Sindaco e Dirigente scolastica hanno lavorato sinergicamente per riaprire in sicurezza le Scuole il primo ed il secondo lunedì di settembre. Nel Comune sono infatti presenti, oltre all’Asilo nido, due Scuole dell’Infanzia, che riapriranno i battenti il giorno 7, una Scuola elementare ed una Media che saranno operative da lunedì 14 settembre, dopo 6 mesi di chiusura forzata. Lo faranno, parzialmente rinnovate negli ambienti didattici e negli arredi. A tale scopo l’amministrazione comunale ha deciso di investire, a vario titolo, 155.000 euro circa, interamente provenienti da finanziamenti statali, pre e post COVID.

L’investimento più consistente è stato effettuato sulla Scuola dell’infanzia di Cividale, la piccola frazione, dove il Comune ha canalizzato 100.000 euro di fondi pubblici, destinati dallo Stato ai piccoli Comuni, per rinnovare l’edificio dal punto di vista energetico: sono stati sostituiti infatti tutti gli infissi esterni e realizzato un cappotto termico. Altri 14.000 euro circa, provenienti da finanziamenti dedicati alla riapertura post COVID, serviranno per le tinteggiature interne ed esterne.

Nelle altre scuole, il Sindaco Massimiliano Galli, di concerto con la Dirigente scolastica Elena Rizzardelli e a seguito dei sopralluoghi estivi, ha disposto le operazioni di rinnovo ed adeguamento, necessarie ad ottemperare le disposizioni governative sulla riapertura in sicurezza degli edifici, per altri 32.000 euro circa. L’obiettivo è stato quello di rintracciare all’interno degli edifici gli spazi necessari per rendere possibile lo sdoppiamento delle classi o la loro riorganizzazione in funzione anti COVID. I nuovi banchi ed arredi, necessari alla riorganizzazione funzionale delle classi, hanno comportato l’impegno di ulteriori 9.000 euro circa per garantire il distanziamento.

Tutte le operazioni sono state condotte nei mesi di luglio ed agosto ed hanno richiesto un impegno notevole sia da parte delle imprese edili che da parte dei fornitori, impegnati a rispettare le scadenze ministeriali.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti