Ultim'ora
Commenta

Bozzolo, 20 mila euro dal GAL
per l'istituto comprensivo per
l'adeguamento tecnologico

Con questo progetto si andranno ad implementare le dotazioni tecnologiche delle scuole (infanzia, primaria, secondaria) del comune di Bozzolo che rientra nel territorio di competenza del Gal Oglio Po

BOZZOLO – L’istituto Comprensivo di Bozzolo con il progetto ‘Scuola aperta per una formazione diffusa’ ha ottenuto il finanziamento da parte del GAL OGLIO PO (PSL 2014-2020 “Oglio Po terre d’acqua, coltivare sviluppo e identità”. Operazione 7.4.01 “Incentivi per lo sviluppo di servizi in favore della popolazione rurale” – Azione 10 “Sostegno all’occupazione femminile).

Il progetto, elaborato da un gruppo di docenti con la supervisione della Dirigente Scolastica Elena Rizzardelli, ha avuto il patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Bozzolo e dal Consorzio Pubblico Servizio alla Persona del distretto socio-sanitario di Viadana (Azienda Speciale Consortile ‘Oglio Po’).

Il contributo del Gal Oglio PO di 20461,50 euro andrà a coprire il 90% del costo del progetto che sarà completato da un cofinanziamento dell’istituzione scolastica stessa.
La particolare situazione che stiamo vivendo ha impresso, di fatto, in questi mesi, la necessità di una significativa accelerazione al già avviato processo di utilizzo della tecnologia all’interno delle attività didattiche, nonché l’importanza determinante di ridefinire in un’ottica non più di eccezionalità ma di sistematica quotidianità gli spazi e i luoghi in cui fare scuola, estendendo l’attività didattica al di fuori dei confini dell’aula tradizionale, mettendo in atto strategie didattiche che tengano conto della singolarità e della complessità di ogni alunno, della sua articolata identità, delle sue capacità e ancor prima delle sue fragilità.

Con questo progetto si andranno ad implementare le dotazioni tecnologiche delle scuole (infanzia, primaria, secondaria) del comune di Bozzolo che rientra nel territorio di competenza del Gal Oglio Po.

Oltre ai dispositivi individuali, tablet e notebook da utilizzare a scuola o eventualmente concedere in comodato d’uso, saranno acquistati monitor interattivi touch (2 per la secondaria, 4 per la primaria e 2 per l’infanzia, mobili e con la possibilità di diventare tavoli di lavoro), supporti all’insegnamento per una didattica attiva e multicanale, necessaria per un innovativo ambiente di apprendimento, inclusivo, aperto e flessibile; tali strumenti consentiranno ai docenti e agli allievi di collaborare attivamente nella costruzione delle lezioni, interattive anche a distanza, e nello scambio di risorse in modo protetto.

La realizzazione del progetto consentirà di integrare gli interventi messi in campo dall’amministrazione comunale in sinergia con l’istituzione scolastica finalizzati a garantire un avvio dell’anno scolastico nel rispetto delle indicazioni ministeriali.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti