Ultim'ora
Commenta

Furto notturno a La Maddalena
di Villanova: via contanti e
il servizio di piatti... di riserva

I ladri sono stati furtivi, hanno agito esclusivamente al piano di sotto, dove si trova il bancone, e hanno arraffato quello che sono riusciti a prendere. Forse sapevano, peraltro, della presenza, sempre al piano di sopra, di un cane di razza Rottweiler, che guarda caso non è stato né svegliato né disturbato.

VILLANOVA (RIVAROLO DEL RE) – Sono entrati forzando la finestra e sono poi usciti dalla porta: pochi danni, per fortuna, al locale, ma al risveglio, al solito la sensazione di rabbia e impotenza. Roberto Piccinardi, proprietario del ristorante pizzeria La Maddalena, che si trova a Villanova, frazione di Rivarolo del Re, vive proprio all’interno dell’edificio, al piano di sopra ma nessuno ha sentito nulla. I ladri sono stati furtivi, hanno agito esclusivamente al piano di sotto, dove si trova il bancone, e hanno arraffato quello che sono riusciti a prendere. Forse sapevano, peraltro, della presenza, sempre al piano di sopra, di un cane di razza Rottweiler, che guarda caso non è stato né svegliato né disturbato.

Un furto abbastanza singolare, va detto: passi per il denaro rubato, ripulendo i portafogli del proprietario e della sua compagna, oltre che i piccoli tagli che solitamente si tengono per dare il resto, tra moneta e banconote. Economicamente parlando, un colpo non certo milionario: poi i ladri hanno stranamente rubato i piatti “di riserva”, che la famiglia Piccinardi tiene chiusi in un cassetto e quasi mai vengono utilizzati. Tutti i cassetti, infatti, sono stati aperti e probabilmente i malviventi hanno ritenuto importante e prezioso proprio quel servizio di piatti. Non sono invece stati toccati, ad esempio, i computer, che hanno un valore commerciale decisamente superiore. Non essendovi allarme né telecamere di videosorveglianza, anche perché come detto Roberto Piccinardi e compagna vivono nel ristorante al piano di sopra, non è stato possibile certificare l’orario esatto del colpo: di certo c’è che Piccinardi ha lasciato il bancone attorno a mezzanotte per svegliarsi alle 5 di mercoledì mattina. Sul furto indagano i carabinieri di Rivarolo del Re e Casalmaggiore.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti