Ultim'ora
Commenta

Viadana, vicenda Italgas,
Minotti: "Amministrazione,
silenzio assordante"

In caso di mia elezione sarà mia premura e priorità istituire un tavolo di confronto con Italgas per provare a ricercare un accordo, come peraltro già fatto da altri comuni come San Martino Argine

VIADANA – L’indiscrezione lanciata dall’ex Consigliere Regionale e Deputato della Repubblica Gianni Fava, riguardante un debito di circa sei milioni di euro con l’Azienda Italgas, contratto da parte dell’Amministrazione Comunale viadanese, ha immediatamente scosso la campagna elettorale in vista delle elezioni del prossimo 20-21 Settembre. La candidata Alessia Minotti, supportata dalle liste civiche Viadana Davvero, Generazione Viadana, Viadana Futura ed il Grande Fiume, ha commentato in merito quanto segue: “Mi sorprende e mi preoccupa – esordisce Minotti – che la notizia di un probabile ingente passivo del nostro Comune verso l’azienda privata Italgas sia stata resa nota da un privato cittadino e non dall’Amministrazione uscente, specialmente dato l’avvicinarsi della tornata elettorale che esprimerà il prossimo Sindaco. Se la notizia dovesse essere confermata porrebbe le future amministrazioni nella condizione di dover fronteggiare una problematica per nulla trascurabile e capace di ridurre la potenzialità di riversare risorse sul territorio ed a beneficio dei cittadini e dei servizi a loro dedicati. Altra tematica non trascurabile – incalza Minotti – riguarda un assordante silenzio sulla questione che qualche ombra su altre eventuali problematiche inevitabilmente la getta. In caso di mia elezione sarà mia premura e priorità istituire un tavolo di confronto con Italgas per provare a ricercare un accordo, come peraltro già fatto da altri comuni come San Martino Argine, in grado di chiudere la vertenza con il minor impatto possibile sulle casse comunali e di conseguenza sulle tasche dei cittadini”.

redazione@oglioponews.it

 

© Riproduzione riservata
Commenti