Un commento

Tragico schianto lungo
la Sabbionetana: muore
l'agricoltore Paolo Chiesa

La vittima, pensionato, viveva da sei anni a Casalmaggiore. Era stato agricoltore e sino a che aveva lavorato abitava al Gambalone di Cappella, dove aveva anche i terreni

In foto: Paolo Chiesa, deceduto sul colpo nel tragico incidente

MOTTA SAN FERMO – Bilancio tragico per il pauroso schianto che nel pomeriggio di lunedì ha interessato la strada che collega Casalmaggiore a Sabbioneta (all’altezza della frazione di Motta San Fermo), in cui un uomo di 81 anni, Paolo Chiesa, agricoltore ora in pensione, ha perso la vita. Erano circa le 16.40 quando l’auto su cui viaggiava la vittima, una Fiat Punto, mentre dalla strada del depuratore (o bassa per Vicomoscano) si immetteva sulla Sabbionetana, è stata travolta da un camion Iveco 75, condotto da un 54enne.

La vettura, a causa dell’impatto, è stata sbalzata fuori strada. Per il conducente non c’è stato nulla da fare, mentre la moglie, una donna di 70 anni che viaggiava accanto a lui, è rimasta ferita. Sul posto sono intervenuti i soccorritori del 118, coadiuvati dai Vigili del Fuoco di Mantova, e i Carabinieri di Scandolara Ravara e di Piadena. La donna è stata soccorsa e trasportata in ospedale con l’elisoccorso, mentre il conducente del camion è stato portato via con l’ambulanza. La strada è rimasta a lungo bloccata, con la formazione di chilometri di coda.

La vittima, pensionato, viveva da sei anni a Casalmaggiore. Era stato agricoltore e sino a che aveva lavorato abitava al Gambalone di Cappella, dove aveva anche i terreni. Dopo la pensione aveva ceduto tutto e si era trasferito in città, dove lo si vedeva spesso in piazza.

Sul luogo dell’incidente sono sopraggiunti anche i figli, Fabio e Mario. La Procura ha dato il nulla osta per la rimozione della salma.

Il luogo dove è avvenuto il tragico mortale è tristemente noto per altri incidenti, anche mortali, avvenuti negli ultimi 30 anni.

N.C.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Alessandra Azzini

    Ma nessuno ha mai pensato di far diventare quella strada senso unico che porta dalla sabbionetana verso Motta e verso Vicomoscano? Troppi morti, troppo dolore