Ultim'ora
Commenta

Viadana, Alex Pradella e
Lorenza Giri: "Con Alessia
Minotti, rigeneriamo la città"

Una città che non pensa alle prossime generazioni è una città che non ha futuro. Proprio per questo motivo - chiude Lorenza Giri - ho deciso di candidarmi nella lista civica

VIADANA – Alex Pradella e Lorenza Giri hanno scelto di scendere in campo, inseriti nella lista Civica il Grande Fiume, al fianco della Candidata a Sindaco della città di Viadana Alessia Minotti. Pradella, giovane ed alla prima esperienza politica, porta all’attenzione il precario stato delle arterie che collegano Viadana alle sue frazioni con un focus su Cizzolo. Lorenza Giri invece sposta il focus sulla necessità di attività inclusive e civiche in favore dei giovani della città.

“Sono alla mia prima esperienza politica e ho scelto di farlo credendo in una lista civica locale nella quale le persone contano più dei simboli – esordisce Alex Pradella – Da anni seguo la politica nazionale, ma ora, avendo terminato gli studi e conseguito il diploma, ho scelto di impegnarmi in prima persona per me, per i miei amici e per la mia città. Troppi giovani come me non seguono le vicende legate all’amministrazione locale, senza pensare che è proprio la politica a decidere il futuro di tutti noi. Da giovane, mi auspico un futuro ricco di occasioni ed opportunità, ma sono altresì anche consapevole che ognuno è artefice del proprio destino.

Vivo nella frazione di Cizzolo, luogo dal quale i giovani sono costretti ad andarsene per trovare delle opportunità. Cosa sogno per Cizzolo? Sogno una frazione viva, attraente e con attività imprenditoriali che siano realmente supportate dall’amministrazione: solo così andarsene da Cizzolo diventerà una scelta e non una necessità.
Un altro aspetto che mi preoccupa personalmente è la situazione in cui vertono le vie di comunicazione della nostra zona: presto inizierò le lezioni presso l’Università di Parma, alla facoltà di Lettere, per cui diventerò un pendolare. Già adesso sono molto preoccupato per ciò che mi aspetterà, non solo per raggiungere Viadana, ma soprattutto la sede universitaria. Questo perché purtroppo sono all’ordine del giorno notizie di navette che non coincidono con gli orari dei treni e di ritardi inaccettabili. Manca un assessorato ai trasporti che possa occuparsi dei problemi di tutti noi pendolari viadanesi.

Infine – chiude Pradella – Cizzolo vive da diversi anni il problema del traffico pesante: per la sicurezza di tutti credo che i suggerimenti recentemente avanzati dal comitato “Salviamo le Frazioni Nord” vadano recepiti in toto. Se sarò eletto consigliere, le frazioni nord potranno contare su un rappresentante che si batterà in Consiglio al fine di raggiungere questi obiettivi.

Nella Lista “Il Grande Fiume” ha scelto di candidarsi anche la viadanese e mamma Lorenza Giri, preoccupata per il futuro di suo figlio e dei suoi coetanei. “Sono nata e cresciuta a Viadana, una città che amo e che non sopporto nel veder ridotta in questo profondo letargo – attacca Lorenza Giri -Non ho mai fatto politica attiva fino ad ora, sino a quando, è accaduto un fatto che mi ha scosso. Mio figlio, diventato maggiorenne, un giorno mi ha confessato di non sapere assolutamente per chi votare alle prossime elezioni, completamente disorientato da una politica nella quale tutti i partiti ed i programmi sembrano somigliarsi. Perplessa ho chiesto ad alcuni suoi amici cosa intendessero fare e dalle risposte ricevute è stato lampante come i giovani non sentano l’esigenza di esprimere il proprio parere attraverso il voto.

Un’intera generazione è in questa situazione – prosegue Giri – sono tanti i giovani che sentono lontana la politica, se ne sentono esclusi e non la percepiscono come un diritto/ dovere civico, io però penso che non siano disinteressati, sono semplicemente disorientati e confusi. Per tale motivo propongo che a Viadana vengano create occasioni e luoghi di discussione dedicati ai giovani, per avvicinarli alla realtà ed ai problemi del nostro Paese, nei quali vi possa essere un proficuo scambio di idee e concrete proposte di risoluzioni. Oltre a tutto ciò, a Viadana serve uno spazio ludico: un ritrovo dove i più giovani possano esprimere la loro fantasia , praticare i vari hobby, e sviluppare le rispettive forme di arte e cultura crescendo insieme.

Una città che non pensa alle prossime generazioni è una città che non ha futuro. Proprio per questo motivo – chiude Lorenza Giri – ho deciso di candidarmi nella lista civica “Il Grande Fiume” e sono determinata a portare avanti questi obiettivi, in caso di vittoria della nostra coalizione che appoggia la candidatura a Sindaco di Alessia Minotti. Rigeneriamo la nostra città!”

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti