Ultim'ora
Commenta

Viadana M5S: "Amministrative,
referendum tra il passato
e chi guarda al futuro"

VIADANA – Ultimi appelli al voto. Domani silenzio elettorale e domenica si vota per l’elezione del nuovo sindaco di Viadana. A lanciare l’appello Lorenzo Gardini (M5S Viadana), i candidati consiglieri e tutti i simpatizzanti del movimento. “Siamo in chiusura di campagna elettorale – scrivono – e forse i cittadini hanno già deciso chi mettere alla guida del nostro comune.

Ma con estrema onestà se dovessimo osservare con l’occhio di un elettore sarebbe faticoso decidere dove orientare il proprio voto in base alla campagna elettorale e ai temi. Fondamentalmente tutti sanno quali sono le necessità di Viadana e le ricette nei programmi alla fine differiscono di poco, anzi a volte la proposta di uno diventa quella di tutti, e non sarebbe nemmeno negativo se chi ha già amministratore avesse fatto ciò che promise in passato.

Come gruppo M5S invitiamo tutti i viadanesi a leggere i programmi, non quelli attuali, ma quelli di cinque, dieci e anche quindici anni fa. Quante proposte si stanno trascinando da anni? La risposta è semplice, moltissime.

Questo ha una sola interpretazione, chi ha amministrato non ha fatto o non è riuscito a fare, di fatto, fallendo i propri obiettivi e disattendendo le proprie promesse elettorali. Quando sarete in cabina elettorale chiedetevi chi ha amministrato Viadana in passato e la risposta vi sorprenderà, tutti tranne il movimento 5 stelle.

È vero che alcuni candidati sono stati attori attivi in giunta o in consiglio comunale, ma tutte le forze che sostengono ogni candidato, Gardini escluso, hanno avuto mandato amministrativo ed è sotto gli occhi di tutti la situazione di Viadana.

Esperienze amministrative che addirittura, per dissidi interni, non hanno portato l’intera maggioranza a fine mandato spaccandosi. Da queste disgregazioni in comune di 20.000 abitanti ci saranno ben 5 candidati sindaco e 12 liste collegate quando l’unica vera necessità è quella di avere un’amministrazione nuova, stabile e avulsa dalle logiche partitiche degli ultimi anni.

Questo è un referendum, un referendum tra chi vuole che a Viadana rimanga tutto cosi o chi pensa che Viadana possa essere meglio di ciò che è stato fino ad oggi. Chi vuole rimanga tutto cosi, non voti il M5S.

Chi pensa che sia possibile tornare a Vivere viadana con qualcosa di nuovo, voti il M5S. Il M5S è l’unica vera novità, dateci la possibilità di fare e metteteci alla prova”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti