Ultim'ora
Commenta

Ballottaggio, Fabrizia
Zaffanella, appello a
chi non ha votato

A Viadana domenica scorsa ha votato il 60% circa degli aventi diritto al voto, per cui sono circa 6000 le persone che non si sono recati alle urne. E' una percentuale che non si discosta di molto dai dati nazionali

VIADANA – Nella fase dedicata al ballottaggio le forze politiche in corsa cercano di vagliare qualsiasi possibilità per rendere ancora più convincente la propria candidatura. Fabrizia Zaffanella  rileva statisticamente opportunità da valutare per il secondo turno elettorale:

“A Viadana domenica scorsa ha votato il 60% circa degli aventi diritto al voto, per cui sono circa 6000 le persone che non si sono recati alle urne. E’ una percentuale che non si discosta di molto dai dati nazionali e provinciali; a parte l’affluenza al referendum sul taglio dei parlamentari, che ha toccato quasi il 54%, rileviamo che Mantova ha votato il 61,4% a Castel D’ario il 62,3 a Curtatone il 63,7.

Ora noi sappiamo che il non voto ha tante diverse motivazioni, ciascuna delle quali merita attenzione, nella consapevolezza che solo una rappresentanza fondata su un’ampia partecipazione conferisce a tutti gli eletti sicurezza, fiducia, entusiasmo. In caso contrario si corre facilmente il rischio di avere amministrazioni, prive di contatti con la realtà, autoreferenziali e poco tempestive nell’affrontare le esigenze della cittadinanza

E’ facile riscontrare nel non voto di domenica scorsa disinteresse ed ancor di più sfiducia nei confronti di tutti coloro che con i loro programmi proponevano soluzioni ai vari problemi che riguardano la comunità viadanese. Bene, se è così, io mi impegno nel corso delle prossime due settimane, ad essere ancora più precisa nei programmi e ancor più determinata nella voglia di instaurare a Viadana una nuova amministrazione che miri proprio ad essere riferimento di tutte le persone. Sanità, scuola, lavoro, ambiente, cultura sono i capitoli dei vari interventi che voglio realizzare per migliorare i servizi offerti ai cittadini.Mi piacerebbe che i viadanesi che hanno deciso di non partecipare al voto leggessero il mio programma o si confrontassero con le persone che stanno lavorando con me.Potrebbe forse nascere il desiderio di partecipare, attraverso il voto, a un confronto piu’ aperto e attivo con la comunità e a far cosi’ crescere una maggiore fiducia nelle istituzioni e nell’importanza del voto.

Io mi impegnero’ per dare a Viadana una nuova amministrazione, nell’interesse dell’intera comunità e, per questo motivo, mi rivolgerò si’ agli altri raggruppamenti per costituire un ampio fronte riformatore; ma, soprattutto, mi rivolgo ai non elettori, per chiedere loro una mano per migliorare l’amministrazione di Viadana.Domenica 4 ottobre si voterà a Viadana per il ballottaggio delle elezioni amministrative: Viadanesi, recatevi a votare!Avere una Viadana più bella e più vivibile riguarda tutti.

redazione@oglioponews.it

 

© Riproduzione riservata
Commenti