Ultim'ora
Commenta

Bozzolo, don Luigi
Pisani, la cresima e i
ragazzi che restano a letto

Don Luigi ha sottolineato l'importanza della coerenza nel cammino di fede e in caso contrario la libera scelta di non aderirvi sin da subito. Una considerazione nata dalla evidente abbandono dei ragazzi alle funzioni religiose

BOZZOLO – Spesso pungenti e penetranti le omelie di don Luigi Pisani parroco di Bozzolo. Durante la Messa di domenica ad esempio si è rivolto alle famiglie dicendo loro chiaramente che non è un obbligo di legge accettare l’assunzione dei sacramenti per i propri figli.

“Non deve essere fatto per fare bella figura in paese ed evitare spiacevoli confronti con altri genitori. Se non si ha la conspevolezza e la certezza di far seguire ai propri ragazzi un vero e costante tragitto di fede è meglio rinunciare alla Cresima e alla Comunione anche se gli altri genitori lo fanno. Credetemi si tratta di essere onesti e coerenti con se stessi e verso Dio” ha spiegato il sacerdote prendendo spunto dalla lettura del Vangelo in cui si raccontava di un figlio che aveva rifiutato un ordine impartito dal padre riguardo ai lavori nella vigna, ripensandoco subito dopo e obbedendo al genitore. Un comportamento apprezzato più dell’altro figlio che aveva detto si ma sottraendosi poi alla richiesta.

Don Luigi ha sottolineato l’importanza della coerenza nel cammino di fede e in caso contrario la libera scelta di non aderirvi sin da subito. Una considerazione nata dalla evidente abbandono dei ragazzi alle funzioni religiose a partire dall’ingresso nelle scuole medie e superiori, rilevato anche dai numerosi banchi a loro destinati con appositi cartellini segna posti. A tal proposito qualche piccola lamentela serpeggia tra gli adulti che si vedono relegati in fondo alla chiesa perchè i primi venti banchi davanti vengono riservati agli scolari dei vari Istituti presentando poi alla fine ampi spazi vuoti proprio per l’assenza di molti di questi giovani che la domenica mattina preferiscono rimanere a letto.

Ros Pis

© Riproduzione riservata
Commenti