Ultim'ora
Commenta

Una "nuova" storia di
Casalmaggiore: il tour con Giuseppe
Boles pensato da Nuovi Legami convince

L’associazione Nuovi Legami, peraltro, ha organizzato nel weekend pure laboratori musicali ludico didattici per bambini, allestendo in piazza bancarelle dell'artigianato, proposte proprio da Nuovi Legami al comune per arricchire il centro storico e offrire una bella immagine.

CASALMAGGIORE – Un tour storico di Casalmaggiore diverso da tutti gli altri. Perché differente era il “Cicerone”, Giuseppe Boles, performer che nel caso specifico ha rispolverato episodi e curiosità della storia della città casalese. Un racconto per aneddoti, per momenti non da tutti conosciuti, lontano dalle date e da un riassunto più cattedratico o scolastico.

A chiamare in causa Boles è stata l’associazione Nuovi Legami, che ha colto nel segno a giudicare dalla partecipazione crescente di bambini e genitori, passati da una dozzina a una quarantina dal primo tour organizzato sabato al secondo pensato la domenica, nonostante la leggera pioggia che però non ha rovinato quest’ultimo appuntamento. Un passaggio in alcuni luoghi simbolo del centro storico di Casalmaggiore, interessante come detto anche per mamme e papà e non solo per i più piccoli. “Non volevamo un elenco di nomi o date – ha ripetuto Boles – e così ci siamo soffermati su dettagli poco conosciuti e molto simpatici o curiosi: dalla palla di cannone incastrata sull’Arco di Trionfo fronte argine, alla bomba del 1944 che devastò la piazza e che si può “riconoscere” soltanto piegando la testa davanti ad un determinato negozio. E ancora il motivo della scelta del colore bianco per il “listone”, in contrasto col porfido scuro, per ricordare un antico fiume”.

Il tour pensato per i giovanissimi e i loro genitori era diviso in tre fasi storiche: dall’Oceano Tetide con le popolazioni Terramare all’Impero Romano; il periodo medievale con particolare attenzione alla zona del Torrione Estense dell’anno mille, dove sorgeva un ponte levatoio che faceva da ingresso principale alla città; alla storia di piazza Garibaldi, nei pressi del palazzo municipale, con riferimento anche alla figura di Giovanni Baldesio e dunque un ritorno al Medioevo. L’associazione Nuovi Legami, peraltro, ha organizzato nel weekend pure laboratori musicali ludico didattici per bambini, allestendo in piazza bancarelle dell’artigianato, proposte proprio da Nuovi Legami al comune per arricchire il centro storico e offrire una bella immagine.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti