Ultim'ora
Commenta

Franco Rossi, replica a Saccani:
"Fondi pignorati? Le somme giunte
da finanziamenti restano libere"

"Capisco che le necessità conseguenti alla campagna elettorale in corso comportino delle forzature ma la verità dei fatti è questa con buona pace dl conigliere Saccani o chi per esso".

VIADANA – “Mi dispiace dovere ancora una volta correggere le ricostruzioni parziali e faziose del Consigliere Saccani ma la verità dei fatti deve essere nota a tutti”. A parlare è l’assessore ai Lavori Pubblici di Viadana Franco Rossi, che aggiunge: “La questione Italgas e il relativo arbitrato risalgono al 2012 al tempo dell’amministrazione Penazzi di cui Saccani Adriano faceva parte come assessore all’ambiente. La posizione della amministrazione all’esito dell’arbitrato notificato a febbraio 2019 è di ricorrere avverso ad un esito che riteniamo ingiusto nella forma e nella sostanza per questo abbiamo adottato tutte le forme possibili di verifica tecnica e amministrativa per non dover pagare somme a nostro giudizio non dovute e attendiamo a breve l’esito delle prossime udienze ed i relativi sviluppi della situazione che potrebbero rivelare delle sorprese”.

“In ordine alle somme pignorate – spiega Rossi – ho il dovere di informare che le somme che derivano da finanziamenti o contributi vincolati non sono pignorabili e quindi le opere in corso o di prossima attuazione che vado a elencare non sono finanziate con le risorse del bilancio ma da altre fonti regionali europee e statali:
Lavori di sostituzione lampade al led nelle scuole € 130.000
Manutenzione scuole fondi Pon € 110.000
Manutenzione scuole fondi Legge Regionale 9/2020 € 120.000
Manutenzione scuola carrobbio Legge regionale 9/2020 € 230.000
Manutenzione strade 2020 Legge regionale 9/2020 € 350.000
Adeguamento sede centro servizi per Azienda servizi alla persona € 103.000 fondi GAL
Allargamento Via Pangona Polizza fideussoria Generali € 260.000
Affitto sede scuola Villaggio fondi PON € 20.000
Rotatoria Via Kennedy € 350.000
Totale € 1.673.000 tutti senza toccare fondi di Bilancio”.

“In merito al contributo di € 350.000 della rotatoria che risolve solo in parte il problema dell’innesto della gronda nord nella zona industriale Fenilrosso – conclude Rossi – è stato assegnato con i fondi del patto della Lombardia dopo un attenta istruttoria tecnica da parte dei tecnici e della giunta regionale alla quale esprimiamo la nostra gratitudine per aver permesso la realizzazione dell’opera. Riguardo alla polizza della società Lavadera Village era dovuta non per merito dell’ex sindaco Penazzi bensì perchè la società si era impegnata a realizzare opere di urbanizzazione indispensabili alla attuazione del progetto in base a un piano di lottizzazione e come previsto dalle leggi urbanistiche ha depositato una garanzia e quindi se ci sono dei meriti sono del mio assessorato che ha escusso la polizza della società fallita da Generali SPA e a breve realizzerà l’opera. Capisco che le necessità conseguenti alla campagna elettorale in corso comportino delle forzature ma la verità dei fatti è questa con buona pace dl conigliere Saccani o chi per esso”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti