Ultim'ora
Commenta

Pontirolo, vecchi silos
pezzi d'arte con la famiglia
Griffini e Michela Vicini

La famiglia Griffini, con la signora Luana che il sindaco di Voltido Giorgio Borghetti definisce “mecenate della cultura”, ha conosciuto Michela durante il restauro della cappelletta di Santa Maria di Lamo e da lì è nata un’amicizia prolifica. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

PONTIROLO (PIADENA DRIZZONA) – Ombre del passato e luci del presente: un’unione tra arte e intelligente volontà di recuperare il patrimonio esistente. Ed esaltare la tradizione contadina di casa nostra. A Pontirolo, nella cascina più importante della piccola frazione di Piadena Drizzona, la famiglia Griffini ha commissionato a Michela Vicini, pittrice madonnara di Vescovato, un compito significativo: ridare vita e soprattutto colore ai due vecchi silos, utilizzati per contenere il foraggio per le mucche nella stalla di proprietà.

Questa dal 1985 non c’è più e allora ecco la volontà di ricordare quei tempi andati, a cominciare dal numero indicato sul contenitore di latte, che era anche quello della stalla quando questa riforniva le varie cooperative. La famiglia Griffini, con la signora Luana che il sindaco di Voltido Giorgio Borghetti definisce “mecenate della cultura”, ha conosciuto Michela durante il restauro della cappelletta di Santa Maria di Lamo e da lì è nata un’amicizia prolifica. L’artista, che aveva recuperato anche uno dei muri principali della piazza di Tornata con il dipinto della Madonna dei miracoli, si è messa così all’opera per ridare lustro ai due silos, nel segno di arte, recupero del patrimonio e valorizzazione della tradizione.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti