Ultim'ora
Commenta

Alberto Zanazzi, medico di
base: "Troppi esperti di virus,
servono esperti di epidemie"

Il numero dei positivi è destinato ad aumentare almeno sino a non si è posivitizzato o vaccinato il 50% della popolazione. Dopodichè si passerà alle fase 3, quella della Endemia in cui vivremo insieme al virus che non sarà più così 'Cattivo' come adesso

SABBIONETA – E’ utile in questo momento di marasma sociale e sanitario dare spazio a chi si trova, bene o male, vicino al virus che sta ancora una volta aggredendo la collettività. Anche perchè il medico di base è colui che rappresenta il primo contatto con chi si trova improvvisamente a che fare con la malattia.

Alberto Zanazzi, medico di famiglia di Sabbioneta si era già espresso durante la prima fase della pandemia e ci tiene a esprimere le sue puntualizzazione anche adesso.

“Innanzitutto sarebbe utile cercare di capire il significato e la differenza di tre termini scientifici – spiega Zanazzi – La diffusione essenzialmente ha tre modalità e il Covid 19 purtroppo si diffonderà attraverso tutte e tre le modalità che sono: Epidemia, Pandemia e Endemia.

Ogni fase ha la sua modalità di contrasto, la fase epidemica si combatte circoscrivendo i focolai, isolando e impedendo in tutti i modi la diffusione del virus (anche chiudendo dentro un perimetro  più o meno grande una fetta di popolazione). E’ ciò che si sta facendo attraverso le scelte del nostro Primo Ministro.

Peccato che non ci troviamo più nella fase epidemica in cui il contagio è a macchia di leopardo. Ora ci troviamo nelle fase di Pandemia e tutti questi accorgimenti non servono a nulla! Nella pandemia non ci sono differenze tra i Paesi che bloccano tutto e quelli che lasciano liberi i cittadini. Tutto quello che serviva per l’epidemia non serve più.

I contagi e i morti salgono sino a quando non si raggiunge la soglia critica per l’immunità di gregge; pertanto solo l’idea di restringere le libertà individuali per il mese di novembre pensando di fare un Natale con meno contagi e meno restrizioni è da folle!

Il numero dei positivi è destinato ad aumentare almeno sino a non si è posivitizzato o vaccinato il 50% della popolazione. Dopodichè si passerà alle fase 3, quella della Endemia in cui vivremo insieme al virus che non sarà più così ‘Cattivo’ come adesso.

Allora mi domando che senso ha chiudere tutti in casa, fare crollare l’economia e fare aumentare i decessi per altre malattie. Le morti per infarto miocardico sono quadruplicate come pure i deccessi per le neoplasie e altre malattie e croniche o i suicidi”, sottolinea Alberto Zanazzi che non manca di riferire una critica a chi dentro al Governo prende queste decisioni.

“A Roma si circondano di virologi e infettivologi senza comprendere che sono gli epidemiologi gli specialisti da interpellare per sapere come comportarsi nei confronti di questa nuova malattia”.

Ros Pis

© Riproduzione riservata
Commenti