Ultim'ora
Commenta

Lombardia e Covid,
caccia e pesca vietate
su tutto il territorio

Uniche eccezioni sono rappresentate dalla pesca sportiva e dal tiro al volo, come specificato anche dal ministro dello Sport, essendo queste due discipline sportive riconosciute dal Coni

Caccia e pesca vietate durante il lockdown scattato in Lombardia venerdì 6 novembre e che durerà almeno 15 giorni sempre che la regione non resti, poi, inserita tra le zone rosse, il chiarimento sul punto è arrivato dalla prefettura di Milano e reso noto dalla Regione.

Il nuovo Dpcm prevede la possibilità di svolgere attività sportiva esclusivamente all’aperto ed in forma individuale, in considerazione dell’attuale contesto epidemiologico e per ridurre al massimo gli spostamenti individuali – viene spiegato da Palazzo Lombardia – si tende a supportare una interpretazione restrittiva e che l’attività venatoria e di pesca non possono essere assimilate all’attività sportiva consentita del decreto.

Uniche eccezioni sono rappresentate dalla pesca sportiva e dal tiro al volo, come specificato anche dal ministro dello Sport, essendo queste due discipline sportive riconosciute dal Coni (Comitato olimpico nazionale italiano).

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti