Ultim'ora
Commenta

Alla guida con tasso alcolemico
troppo alto e sotto l'effetto
di cannabis: due denunce

E un uomo di Stagno Lombardo, per la terza volta pizzicato alla guida in stato di ebbrezza, è finito in carcere. Il Magistrato di Sorveglianza, a seguito di questa violazione, ha disposto l’aggravamento della misura con contestuale ripristino dell’ordine di carcerazione.

CASALMAGGIORE – È di due denunce e di un arresto l’esito dei controlli alla circolazione stradale effettuati dalla Compagnia di Casalmaggiore nell’ultima settimana. In particolare i militari della Stazione di Scandolara Ravara hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza un 32enne residente a Gussola poiché dopo essere stato fermato in Via Repubblica di Casalmaggiore è stato sottoposto a controllo con etilometro risultando positivo un tasso alcolemico pari a 1,26 g/l. Al guidatore veniva, altresì, ritirata la patente di guida ed il suo veicolo veniva sottoposto a sequestro. I militari della radiomobile di Casalmaggiore hanno denunciato per guida sotto l’effetto di sostanze psicotrope un 32enne residente a Casalmaggiore poiché dopo essere stato sottoposto agli accertamenti medici a seguito di incidente stradale è risultato positivo ai cannabinoidi. Al guidatore veniva ritirata la patente.

La Stazione di San Daniele Po ha invece provveduto a notificare un decreto di sospensione emesso dal Magistrato di Sorveglianza di Mantova ad un cittadino italiano residente a Stagno Lombardo. Il predetto, che stava beneficiando dal 10 luglio della misura dell’affidamento in prova al servizio sociale a seguito di una condanna frutto di due sentenze definitive del Tribunale di Cremona per violazioni dell’ Art. 186 C.d.S. (guida sotto l’influenza dell’alcool), nei giorni scorsi, è ricaduto nello stesso reato, venendo denunciato per guida in stato d’ebbrezza da parte della Stazione Carabinieri di Gambara (Brescia). Pertanto per il 37enne si sono aperte le porte del carcere di Cremona, poiché il Magistrato di Sorveglianza, a seguito della terza violazione, ha disposto l’aggravamento della misura con contestuale ripristino dell’ordine di carcerazione.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti