Ultim'ora
Commenta

Si è spento Peppino
Amadei, fu deputato in
Parlamento sino al 1989

L'ultimo saluto all'ex sottosegretario di Stato, parlamentare italiano ed europeo che amava l'arte e gli artisti del Po

Il 6 novembre 2020 è morto Peppino Amadei, 101 anni, uomo politico e sensibile collezionista d’arte, fu deputato al Parlamento in carica per otto legislature fino al 1989. Attraverso l’organizzazione del fotografo Gianni Bellesia, il ‘Club dal Gugiol del merculdè’ di Moglia (MN) valorizzava la figura della Rasdóra e si dedicava anche alla promozione di simpatiche iniziative culturali. Il 26 settembre 2007 a una iniziativa promossa dal Club, furono invitati tre grandi personaggi della Bassa Padana: Giuseppe Amadei, Marco Cagnolati, e Romano Daolio che si sono poi esibiti nel raffigurare ‘Il Gugiol’ sui tovaglioli, era presente anche il mitico direttore del settimanale ‘La Gazzetta del Po’ Luigi Caramaschi, noto collezionista e valorizzatore di artisti. Mentre Marco Cagnolati discuteva di arte padana, Romano Daolio ricordò Pietro Ghizzardi, Giuseppe Amadei parlò di Galliano (l’artista delle nebbie del Po) di cui si onorava di conservare alcune sue opere d’arte con sentimenti di affettuosa amicizia e di grande ammirazione e il pittore Antonio Ligabue. Lunedì 9 novembre ore 10,00 nel Duomo di Guastalla (RE), il rito funebre presieduto dal vicario generale della diocesi Monsignor Alberto Nicelli ha visto la partecipazione di numerosi amici e conoscenti. L’ultimo saluto all’ex sottosegretario di Stato, parlamentare italiano ed europeo che amava l’arte e gli artisti del Po.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti