Ultim'ora
Commenta

Prefettura, spostamenti consentiti
anche tra Comuni per recarsi
presso un'attività artigianale

Lo stesso vale anche per recarsi presso le attività con le quali “l’utenza ha instaurato un rapporto di fiducia ormai consolidatosi nel tempo”, purché sempre nel rispetto delle misure di contenimento in vigore.

Ci si potrà spostare dal proprio comune per recarsi dal proprio parrucchiere di fiducia, così come per tutte le attività (meccanici, lavanderie, ecc) per le quali esiste un rapporto fiduciario, ma non solo. Ovviamente sempre muniti di autocertificazione. E’ quanto ha stabilito la Prefettura, attraverso una nota specifica per quanto riguarda alcuni chiarimenti, chiesti anche dalle associazioni di categoria a cominciare da Confcommercio, circa l’applicazione del Dpcm del 3 novembre e la successiva ordinanza del Ministero della Salute che dichiarava ‘zona rossa’ la Lombardia.

“Anche per la provincia di Cremona – si legge – si comunica che è possibile consentire ai cittadini, con riferimento alle attività connesse ai ‘servizi alla persona’ di recarsi anche presso un esercizio ubicato al di fuori del proprio Comune di residenza o domicilio”. Il Prefetto ricorda che i gestori devono “assicurare l’afflusso contingentato della clientela” e che si segua “una corretta applicazione” delle norme vigenti “segunendo il buon senso e la ragionevolezza che le circostanze richiedono”. Lo stesso vale anche per recarsi presso le attività con le quali “l’utenza ha instaurato un rapporto di fiducia ormai consolidatosi nel tempo”, purché sempre nel rispetto delle misure di contenimento in vigore.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti