Ultim'ora
Commenta

Regione Lombardia,
Forattini (PD): "Scelte
poco ragionate"

“Dei 33 centri territoriali Covid previsti in Lombardia, 7 sono presenti nell’Ats Valpadana” fa sapere la consigliera regionale del PdAntonella Forattini, componente della commissione Sanità, dove questa mattina è intervenuto l’assessore al Welfare Giulio Gallera per un’informativa sulla situazione epidemiologica..."

MANTOVA -Tempi duri per la giunta Fontana con pressioni che giungono da più parti, non ultimo il Partito Democratico  per voce della consigliera di Regione Lombardia in quota DEM, Antonella Forattini:

“Dei 33 centri territoriali Covid previsti in Lombardia, 7 sono presenti nell’Ats Valpadana” fa sapere la consigliera regionale del PdAntonella Forattini, componente della commissione Sanità, dove questa mattina è intervenuto l’assessore al Welfare Giulio Gallera per un’informativa sulla situazione epidemiologica.

“Si tratta di strutture ben attrezzate per la diagnosi – riferisce Forattini – dove operano medici, infermieri e specialisti come pneumologi o infettivologi, che integrano e supportano le prestazioni della medicina territoriale con quelle specialistico-ospedaliere, offrendo ai medici di base, un punto di riferimento di prossimità, verso cui indirizzare chi necessita di un accertamento Covid”.

“Nella nostra provincia, però, tali centri coincidono con gli ospedali pubblici di Mantova, Asola e Borgomantovano – attacca la consigliera dem -. A differenza di altre realtà, qui non è stato coinvolto nessun privato accreditato, al quale si preferisce invece trasferire le prestazioni chirurgiche. Voglio pensare che questa scelta non sia stata dettata esclusivamente da ragioni economiche, ma si tratta sicuramente di una decisione poco ragionata che ancora una volta”. 

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti