Ultim'ora
Commenta

Scuole chiuse, Renoldi e
Gandolfi: "Decisione di ATS
forse severa, ma ci adeguiamo"

È stato fatto tutto con la massima sicurezza, avrete forse visto come sono bardati gli operatori della mensa: mascherina, camice, visiera, calzari per scarpe e via discorrendo

SAN MARTINO DALL’ARGINE – Spesso i social network possono essere anche utili per fare chiarezza. E così, dopo la notizia uscita sabato in tarda serata della chiusura per due settimane delle scuole di San Martino dall’Argine, ecco che il sindaco Alessio Renoldi e l’assessore Sonia Gandolfi hanno risposto alle prime critiche, precisando meglio quanto è accaduto. “Alla Primaria abbiamo la mensa esternalizzata – spiegano il sindaco e l’assessore – quindi l’operatore, risultato positivo, che faceva la spola tra le due scuole andava solo per scodellare. È stato fatto tutto con la massima sicurezza, avrete forse visto come sono bardati gli operatori della mensa: mascherina, camice, visiera, calzari per scarpe e via discorrendo. Nessuno pensava che questo potesse essere per ATS un motivo per lasciare tutti a casa, e invece, interpellata nello specifico, ATS ha ritenuto che fosse cautelativo tenere chiusa anche la Primaria, nonostante tutte le precauzioni. Solo per dire che la chiusura non è stata decisa con leggerezza, ma con tutti i crismi del caso. Prendiamo atto ed eseguiamo le disposizioni che ci vengono comandate. Di certo per la ripresa delle scuole studieremo un metodo alternativo per evitare casi simili, probabilmente esternalizzando tutto il servizio mensa. Ciò detto, con i casi emersi anche nelle classi di seconda e terza elementare, forse non è così sbagliato chiudere tutto e ripartire con la massima sicurezza fra due settimane”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti