Ultim'ora
Un commento

Viadana, la minoranza su
causa Farmafactoring: "Più
di 250mila euro di esborso"

“Si tratta di un’altra situazione gestita male dalla passata amministrazione, ma soprattutto poco chiara e trasparente nei confronti dei consiglieri comunali che invece hanno il dovere di essere informati ed aggiornati”.

VIADANA – La minoranza di centro-sinistra col gruppo “Uniti per Viadana” presenta una interrogazione al consiglio comunale in merito alla causa Farmafactoring “per far luce su un’altra causa ed un eventuale esborso del comune” come spiega il consigliere Nicola Federici. “Si tratta di un’altra situazione gestita male dalla passata amministrazione, ma soprattutto poco chiara e trasparente nei confronti dei consiglieri comunali che invece hanno il dovere di essere informati ed aggiornati”.

In data 13 novembre 2017 la Farmafactoring ha notificato un decreto ingiuntivo di 254.357 euro, ai quali aggiungere gli interessi di mora. “Chiediamo – scrivono i consiglieri – di avere a disposizione tutta la documentazione inerente tale causa compreso le fatture in modo da poter verificare personalmente tale fascicolo, chiediamo anche copia delle fatture della ditta Citelum e il pagamento conseguente che dimostrono i pagamenti effettuati dal comune. Chiediamo inoltre di sapere in cosa consiste la fornitura di servizi e beni e prestazioni in favore del Comune di Viadana e chi sono i creditori di tale fatture; quali sono i creditori che hanno ceduto il bene e a che contratto fanno riferimento con il comune di Viadana. Visto che il comune cita un ritardo da parte di Citelum sulla voltura se invece di far ricorso si è valutato di richiedere tale corrispettivo indietro da parte di Citelum? E pertanto tale ritardo ha avuto o può avere conseguenze negative nella causa? Infine vogliamo sapere se tali fatture sono state registrate dall’ente o nel caso devono essere considerati debiti fuori bilancio; se il comune ha stanziato risorse a bilancio per far fronte a queste eventuali spese o se visto quanto sta accadendo con il Lodo Italgas se l’amministrazione a questo punto non intenda accantonare tali risorse con l’assestamento del 2020”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti