Ultim'ora
Commenta

Padroni maleducati di cani e
la proposta da Martignana per
incastrarli: la ricerca genetica

Non la solita segnalazione. Ma una polemica costruttiva, che lancia anche una proposta. A lanciarla il dottor Antonio Vezzosi di Martignana di Po, stimato professionista del Casalasco, che suggerisce di usare la scienza per arrivare a individuare e colpire i “furbetti col cagnolino”.

MARTIGNANA DI PO – Non la solita segnalazione. Ma una polemica costruttiva, che lancia anche una proposta. A lanciarla il dottor Antonio Vezzosi di Martignana di Po, stimato professionista del Casalasco, che suggerisce di usare la scienza per arrivare a individuare e colpire i “furbetti col cagnolino”. “Nonostante i cartelli di divieto in paese noto che negli anni persiste il vezzo di lasciare gli escrementi dei cani lungo i marciapiedi davanti alle nostre case. Ci vorrebbe un’ordinanza con multe adeguate e forse i proprietari perderebbero questo brutto vizio”. Già, ma come individuare i proprietari scorretti dei cani? “I cani sono tutti denunciati all’anagrafe: se dovessimo facilitare la ricerca genetica sugli escrementi, che verrebbe ovviamente in un secondo momento pagata dal proprietario del cane, potremmo avere una risposta. In questo modo il proprietario pagherebbe due volte: la multa e pure la ricerca genetica. Schedando i cani, credo sia una strada fattibile”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti