Politica
Commenta

M5S Viadana: "Mutuo da 3 milioni e maggioranza ko: dal consiglio pessime notizie per la città"

"Quando in campagna elettorale sottolineavamo come gli accorpamenti di diverse realtà politiche, fossero esse di ispirazione di destra o sinistra, avrebbero potuto generare problematiche che inevitabilmente si riflettono sui cittadini, così come la storia degli ultimi anni ha chiaramente palesato, non sbagliavamo".

Foto di repertorio
VIADANA – Ha fatto parlare, e sarà così ancora presumibimente per un po’ di tempo, l’ultimo consiglio comunale di Viadana. Anche il Movimento 5 Stelle locale dice la sua. “orremmo porre l’attenzione su due temi, che crediamo destino preoccupazione, in modo particolare a soli due mesi dall’inizio del mandato, e meritino un’attenta riflessione da parte dei cittadini. L’accensione di un mutuo da oltre 3 milioni di euro, ma ancor più una serie di tagli apportati al bilancio per fronteggiare il lodo arbitrale con Italgas, ridurranno di molto i margini di manovra limitando i fondi disponibili in un periodo particolare come quello che stiamo vivendo a causa della pandemia”.
“Purtroppo per l’ennesima volta – spiegano dal Movimento – i cittadini si trovano a pagare scelte sbagliate di chi amministra (nello specifico le giunte dell’ultimo decennio) che avrebbe potuto effettuare scelte differenti sia in fase di bando, sia in fase di lodo arbitrale, riduzione dei mutui e accantonamento di risorse a fronte del rischio di sanzioni. Ancor più preoccupante risulta essere la votazione relativa all’incompatibilità del Presidente del Consiglio Gozzi nella quale tre membri della maggioranza, forti dell’anonimato, hanno votato in modo difforme dai propri colleghi. Riteniamo legittimo per un Consigliere Comunale esprimere la propria opinione anche in dissenso, ma temiamo che quanto accaduto sia dovuto alla prosecuzione di dissapori che già si erano manifestati al termine dello scorso mandato e che questo possa generare instabilità e immobilità nell’azione amministrativa. Quando in campagna elettorale sottolineavamo come gli accorpamenti di diverse realtà politiche, fossero esse di ispirazione di destra o sinistra, avrebbero potuto generare problematiche che inevitabilmente si riflettono sui cittadini, così come la storia degli ultimi anni ha chiaramente palesato, non sbagliavamo”.
redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti