Ultim'ora
Commenta

Raddoppio ferroviario,
da Mantova indicazioni chiare:
"Ripartire da progetti condivisi"

Regione Lombardia, promotrice dell’incontro, ha sottolineato come "gli ambiti pianificatori comuni vadano rispettati e ha condiviso che la progettazione presentata vada rivalutata alla luce delle considerazioni del territorio.

Si è tenuto in video conferenza l’atteso incontro, convocato da Regione Lombardia, sulle soluzioni tecnico – progettuali in merito ai lavori per il raddoppio ferroviario della linea Mantova – Milano. Alla presenza dei Sindaci di Castellucchio, Marcaria, Bozzolo e Curtatone, e dei numerosi tecnici degli enti coinvolti, sono state analizzate le tavole progettuali inviate dal Rfi Italferr al Ministero dell’Ambiente per la procedura di VIA- Gli Enti Locali mantovani, a loro volta ora manderanno a Roma le necessarie osservazioni che  di fatto riproporranno le soluzioni già concertate per gli stessi problemi di interferenza ferroviaria sulla viabilità analizzate in sede di conferenza di servizio per l’autostrada Mantova – Cremona.

In generale, pur soddisfatto per l’opera attesa da anni, il territorio mantovano coordinato dalla Provincia di Mantova, ha voluto esprimere la propria volontà di contribuire alla soluzione delle criticità, per evitare che la mancata conoscenza in dettaglio del territorio da parte dei progettisti di RFI – Italferr possa creare ferite profonde e non rimarginabili sul tessuto urbano dei territori comunali interessati. Regione Lombardia, promotrice dell’incontro, ha sottolineato come “gli ambiti pianificatori comuni vadano rispettati e ha condiviso che la progettazione presentata vada rivalutata alla luce delle considerazioni del territorio. Le osservazioni saranno a breve inviate al Ministero, concertando nel frattempo con RFI Italferr le modifiche illustrate durante l’incontro.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti