Ultim'ora
Commenta

Martelli Salumi dona un
defibrillatore all’ospedale 'Madre
Teresa di Calcutta' di Schiavonia

La consegna è avvenuta alla presenza del Dottor Alberto Rigo, direttore sanitario del Madre Teresa di Calcutta. È seguito il collaudo da parte del Dottor Giampaolo Pasquetto, primario di Cardiologia dello stesso ospedale

DOSOLO – La Martelli Salumi S.p.a., società produttrice di salumi con sede in provincia di Padova e che afferisce al Gruppo Martelli, ha donato un monitor defibrillatore alla U.O.C Cardiologia degli Ospedali riuniti Padova Sud “Madre Teresa di Calcutta” di Schiavonia, frazione del comune di Monselice.

“Il nostro è un piccolo gesto per stare vicino a chi, in un periodo come questo, si trova a fronteggiare quotidianamente questa battaglia per contenere e gestire l’emergenza da Covid-19, in corsia, a fianco dei pazienti e dei colleghi” spiega Egidio Martelli, presidente della società.

“Questo momento di emergenza nazionale ha evidenziato la necessità di un impegno congiunto da parte delle aziende, per sostenere i territori colpiti e le strutture sanitarie impegnate direttamente nella gestione e nel contenimento dell’epidemia” – prosegue Martelli.

“Ci auguriamo di poter essere di supporto al nostro territorio, dove produciamo ormai da 60 anni le nostre carni e i nostri salumi. Un sincero ringraziamento e un augurio di un buon Natale vanno ai nostri clienti, ai fornitori e ai collaboratori della nostra azienda, per l’impegno continuo posto in campo fin dall’inizio della pandemia – prosegue – Ci auguriamo che facendo fronte comune a sostegno di tutta la comunità, con energia e dando il proprio contributo nel pieno rispetto delle norme, sarà possibile tornare progressivamente alla normalità” conclude Egidio Martelli.

La consegna è avvenuta alla presenza del Dottor Alberto Rigo, direttore sanitario del Madre Teresa di Calcutta. È seguito il collaudo da parte del Dottor Giampaolo Pasquetto, primario di Cardiologia dello stesso ospedale.

Gruppo Martelli

Il Gruppo Martelli nasce nel 1959 da un’attività familiare ed è oggi è composto da 7 unità produttive che afferiscono a due diverse società: Martelli Fratelli S.p.A e Martelli salumi S.p.A. Il gruppo nasce a Mantova come industria di macellazione, si sviluppa a Padova per la produzione del prosciutto cotto e si espande a Parma per il prosciutto di Parma, arrivando fino a San Daniele, per la produzione del tipico prosciutto DOP. Il Gruppo Martelli controlla l’intera filiera produttiva, dalla macellazione di oltre 700.000 suini all’anno fino alla lavorazione delle carni. I salumi sono privi di glutine, glutammato e lattosio (ad eccezione del Prosciutto Cotto con crema al Parmigiano Reggiano). La loro completa tracciabilità li rende una garanzia per il mercato e per il consumatore finale, così come i ripetuti controlli a cui le carni Martelli sono soggette costantemente, al fine di portare sulle tavole la migliore materia prima possibile. Nel 2019 il fatturato del Gruppo si è attestato intorno ai 270 milioni con una percentuale di export sui salumi pari al 18%. Tra le destinazioni principali USA, Francia, Australia e Giappone.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti