Cronaca
Commenta

Asilo Nido Aroldi, nonni a distanza, elfi falegnami per grandi e piccini

"A tutti loro vorremmo esprimere il nostro grazie - fa sapere il personale del Nido - mostrando quanto sono riusciti a fare. Hanno dedicato molto impegno e cura per realizzare tutto questo"

CASALMAGGIORE – Come ogni anno l’asilo nido Comunale Aroldi in occasione del Natale promuove progetti finalizzati al coinvolgimento dei familiari dei bambini utenti e dei loro nonni.

E’ l’occasione per rinnovare una collaborazione che nasce da lontano, quando grazie alla disponibilità di Giancarla Zuelli si attuavano progetti che appassionavano gli anziani del glorioso Centro Primavera (progetti orto, lettura, pasta e biscotti) e che li vedevano partecipi a pieno titolo della vita del Nido.

In tempo di pandemia tutto il personale di servizio si è interrogato sulle possibili modalità di coinvolgimento dei nonni che fossero rispettose delle norme di distanziamento per tutelare una categoria (quella dei nonni appunto) in primo luogo portatrice di saggezza ma in ugual maniera destinataria di una fragilità che la pandemia ha messo in risalto.

E’ nato quindi un progetto ‘Nonni a distanza’ che li ha visti impegnati nella costruzione di piccoli villaggi di Natale fabbricati con pallet e materiale gentilmente messo a disposizione dalla Segheria Aschieri e della ferramenta Vico. Ma la creatività dei nonni si è espressa anche nella realizzazione di casine, mangiatoie per gli uccellini, copertine di lana per le bambole e tanto altro.

“A tutti loro vorremmo esprimere il nostro grazie – fa sapere il personale del Nido – mostrando quanto sono riusciti a fare. Hanno dedicato molto impegno e cura per realizzare tutto questo, donando splendidi manufatti alla scuola per rendere più accogliente il giardino interno regalando un pizzico di magia a grandi e piccoli. Speriamo che questo progetto possa proseguire nel tempo”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti