Ultim'ora
Commenta

Vaccini, per l'Oglio Po la prima
tranche sarà di 3.472 unità:
in provincia saranno 13.712

Come data di inizio si ipotizza il 4 gennaio, ma ancora non c'è nulla di certo, se non che per ora non è prevista nessuna obbligatorietà per la somministrazione.
E’ in arrivo anche sul territorio cremonese la seconda tranche di vaccini, 13.712 in tutto, che potrebbe approdare nei nostri ospedali già nei prossimi giorni ed essere somministrata all’inizio di gennaio. Nello specifico sono 5.635 quelli destinati all’Ospedale di Cremona, 3.472 per il presidio di Casalmaggiore e 4.605 quelli in arrivo per l’Ospedale Maggiore di Crema. Complessivamente, sono 304mila le dosi che arriveranno in Lombardia. Come data di inizio si ipotizza il 4 gennaio, ma ancora non c’è nulla di certo, se non che per ora non è prevista nessuna obbligatorietà per la somministrazione.
Le 65 strutture Hub che gestiranno la campagna vaccinale sui territori sono state individuate in base a specifici criteri. Tra questi: copertura geografica, numero di operatori e ospiti presenti nelle strutture sanitarie e sociosanitarie, spazi per la conservazione del vaccino. A ciascuna delle strutture Hub sono associate le strutture ‘Spoke’ (presidi e Rsa). L’avvio ufficiale della campagna procederà in maniera uniforma a livello nazionale, a inizio gennaio. Cominceranno per primi gli hub, verosimilmente nel corso di 3 settimane e in modo da avere pianificazione delle dosi successive, con la 3 settimana poi inizieranno le Rsa.
Laura Bosio

© Riproduzione riservata
Commenti