Ultim'ora
Commenta

Padania Acque, cambio
contatori: anche Martignana
tra i comuni interessati

L’intervento massivo, che terminerà entro la fine di giugno 2021, rientra nelle attività di manutenzione previste nel programma di ammodernamento ed efficientamento del servizio.

Padania Acque comunica che a partire da lunedì 4 gennaio p.v. riprenderanno le operazioni di sostituzione programmata dei contatori meccanici di installazione antecedente al 2009, interrotte a marzo 2020 causa emergenza Covid-19, nei comuni di Castelleone, Izano, Martignana di Po e Rivolta d’Adda. Saranno interessante oltre 7000 utenze, rispettivamente 3.863 a Castelleone, 725 a Izano, 604 a Martignana di Po e 2.294 a Rivolta d’Adda.

L’intervento massivo, che terminerà entro la fine di giugno 2021, rientra nelle attività di manutenzione previste nel programma di ammodernamento ed efficientamento del servizio. L’operazione riguarda infatti contatori meccanici funzionanti ma vetusti poiché installati oltre dieci anni fa. I nuovi contatori meccanici sono predisposti per una futura tele-gestione e quindi per un controllo da remoto dei consumi e di eventuali perdite idriche tramite collegamento a una innovativa piattaforma telematica attualmente in fase di valutazione da parte di Padania Acque.

I cittadini interessati verranno avvisati mediante apposite segnalazioni collocate lungo le strade comunali e attraverso le bacheche informative del comune. Gli interventi verranno effettuati da personale esterno specializzato incaricato direttamente da Padania Acque. I tecnici saranno provvisti di cartellino di riconoscimento riportante la dicitura “sostituzione contatori”. L’intero costo degli interventi è a carico del gestore del servizio idrico integrato pertanto nessun costo verrà addebitato in bolletta e non verrà richiesto alcun pagamento all’atto di sostituzione del contatore. Padania Acque ringrazia tutti i cittadini per la collaborazione e assicura che l’intervento è finalizzato a migliorare l’efficienza del servizio.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti