Solidarietà
Commenta

Viadana, RSA Grassi, stanza degli abbracci, tanta solidarietà

Silvia Angelicchio: "La solidarietà dimostrata lancia un segnale importante perchè trasmette un messaggio di empatia e di grande rispetto per il dramma che molte famiglie stanno vivendo"

VIADANA – E’ stata un’ammirevole corsa alla solidarietà, da quando l’appello era stato lanciato. L’appello per la realizzazione di una sorta di ‘Stanza degli abbracci’ per recuperare l’aspetto emotivo e relazionale della Casa di Riposo andato perso per le restrizioni imposte dalla normativa per evitare la diffusione del Covid è stato raccolto. Gli anziani ospiti della Casa di Riposo Carlo Louisa Grassi potranno riabbracciare i loro parenti.

Ma non è solo quello: la comunità viadanese è vicina alla propria RSA. Con tanti piccoli gesti concreti.

“Desideriamo esprimere sentita gratitudine – scrive a nome del CdA il presidente Silvia Angelicchio – a chi ci ha aiutato, in pochissimo tempo, a raccogliere, attraverso il contributo liberale, le risorse economiche che hanno consentito alla struttura Grassi di dotarsi di misure mirate a facilitare la relazione tra gli Ospiti della Casa di Riposo di Viadana e i loro cari.

Il nostro pensiero va agli Ospiti e ai loro parenti a cui auguriamo che questa iniziativa possa alleviare un poco il peso delle restrizioni di questo periodo.

I viadanesi, attraverso il loro generoso contributo e la loro sensibilità, hanno trasmesso un messaggio forte di attenzione verso il grande tema delle conseguenze sociali dell’isolamento a cui la pandemia ci sta costringendo; che non vuol dire sottovalutare l’aspetto sanitario (la priorità), ma comprendere che ci sono categorie sociali, persone, che hanno necessità di supporto anche da un punto di vista relazionale. Umano. Siamo orgogliosi di essere riusciti a realizzare il progetto.

La solidarietà dimostrata lancia un segnale importante perchè trasmette un messaggio di empatia e di grande rispetto per il dramma che molte famiglie stanno vivendo. Un abbraccio, un gesto apparentemente banale, in questi momenti è qualcosa di meraviglioso.

Un ringraziamento anche alle Aziende ed alle Associazioni che hanno contribuito a sostenere la struttura attraverso donazioni di beni al consumo. Grazie di cuore”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti