Politica
Commenta

Grande Nord appoggia in Lombardia l'iniziativa #IOAPRO. Boni: ci saremo

Non possiamo non essere con tutti gli imprenditori e i loro lavoratori in questa battaglia che il 15 gennaio porterà migliaia di attività da Nord a Sud a riaprire la serranda

“E’ ormai quasi un anno che il conto del lockdown è stato spedito a ristoranti, bar, alberghi, a commercianti, esercenti.

Un anno di chiusura senza che i contagi siano stati fermati, senza ristori adeguati, ma con le tasse da pagare, con gli affitti da onorare, con le banche che non ti fanno credito e con le ultime incredibili disposizioni bancarie per le quali tre mesi con un scoperto da 500 euro ti condannano al fuoco eterno dei cattivi pagatori.

Non possiamo non essere con tutti gli imprenditori e i loro lavoratori in questa battaglia che il 15 gennaio porterà migliaia di attività da Nord a Sud a riaprire la serranda non per sfida ma per il diritto costituzionale al lavoro, alle parità di opportunità, perché tutti siamo uguali, tutti abbiamo gli stessi diritti.

Grande Nord appoggia in Lombardia l’iniziativa #IOAPRO.

Non si tratta di disobbedire alla legge, ma di affrontare con coraggio una legge ingiusta, unidirezionale, che non salva nessuno ma che condanna alla chiusura, al fallimento.

Poi cosa resta, mi chiedo? Il suicidio? Quello politico è innegabile un governo nazionale indifferente alla sofferenza delle partite iva, dei lavoratori e degli imprenditori è un governo che non legifera. Tiranneggia.

Senza considerare una regione che non apre bocca sul salvadanio pieno di miliardi dei lombardi, il residuo fiscale, lasciato in continua dote da Fontana ora e da quelli che lo hanno preceduto, a Roma.

Come si vede, si torna sempre lì. Chiudiamo con questi politici, apriamo con la parte sana del Paese. #Ioapro”. Lo ha dichiarato Davide Boni, segretario di Grande Nord Lombardia.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti