Cronaca
Commenta

Casalmaggiore, parapiglia in strada: uomo incoccia contro auto in sosta e perde la calma

Nell'incidente entrambe le auto hanno riportato danni. La donna lamentava un trauma, ma non sembrava in condizioni tali da destare preoccupazioni di sorta. Per i rilievi ha proceduto la Polizia Stradale. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

CASALMAGGIORE – Ha fatto tutto da solo, compresi i tre quarti d’ora in cui ha tenuto in apprensione gli uomini della pubblica sicurezza e quelli del soccorso, il giovane che ieri, verso le 17.30 ha prima incocciato contro un’auto in sosta e poi inveito contro tutti (o quasi) quelli che gli si sono parati davanti. Protagonista un giovane di origini africane che, a bordo di una Peugeot 206 – e per cause in corso di accertamento – ha incocciato contro un’Audi SW parcheggiata al di fuori della sede stradale, poco dopo il ponte ferroviario che passa sopra via Porzio.

L’uomo aveva a bordo la sorella 66enne che è dovuta ricorrere alle cure dei soccorritori. Sceso dall’auto, e visibilmente alterato, il ragazzo ha cominciato dapprima a prendere a calci l’auto e poi – con fare minaccioso – a prendersela con gli agenti della Polizia Locale di Casalmaggiore e Viadana (le locali erano impegnate in un servizio congiunto) giunti sul posto insieme alla Polizia Stradale. Poco dopo sono giunti anche i carabinieri.

Inutile tentare di convincerlo a ritrovare la calma come inutile è stato il tentativo del medico di convincerlo a seguirli in Oglio Po per gli accertamenti. Hanno dovuto tenerlo più di una volta e dopo quasi un’ora, quando ormai sembrava che l’unica strada fosse quella costrittiva, grazie anche all’arrivo di un amico che ha cercato di riportarlo alla calma e alla pazienza (e preparazione) degli uomini della Polizia Stradale e Polizia Locale, è stato convinto a salire sull’autolettiga.

Nell’incidente entrambe le auto hanno riportato danni. La donna lamentava un trauma, ma non sembrava in condizioni tali da destare preoccupazioni di sorta. Per i rilievi ha proceduto la Polizia Stradale.

N.C.

© Riproduzione riservata
Commenti